(Image by Motor1)

La piattaforma Toyota TGNA è già alla base di un’ampia gamma di auto e crossover dell’azienda in tutto il mondo, e ora la casa automobilistica annuncia la nuova versione GA-B specifica per veicoli compatti. Le sue dimensioni si collocano al di sotto della variante GA-C esistente che la C-HR e la Corolla utilizzano.

Il GA-B supporta lunghezze del passo e larghezze di carreggiata variabili in modo che i progettisti abbiano la libertà di creare veicoli con un aspetto diverso che condividono le stesse basi. La piattaforma utilizza una sospensione anteriore con montante MacPherson e una sospensione posteriore multi-link, a seconda del layout che l’azienda ritiene più adatto per un modello.

Toyota sostiene che i veicoli sulla piattaforma GA-B dovrebbero essere coinvolgenti alla guida a causa della posizione di seduta vicino al centro del telaio e alla posizione del volante. Le ruote si trovano agli angoli più lontani del telaio, il che consente brevi sbalzi della carrozzeria e massimizza lo spazio interno.

(Image by Motor1)

Nonostante l’annuncio della casa automobilistica non ne faccia menzione, una batteria piuttosto grande si trova dove si dovrebbero trovare i sedili posteriori. Questo ci suggerisce che Toyota intende offrire versioni ibride, possibilmente anche PHEV, di questi prossimi veicoli compatti.

L’annuncio di Toyota non specifica i veicoli che utilizzerebbero la piattaforma GA-B. Tuttavia, è facile immaginare una futura generazione della Yaris su queste basi.

Data la popolarità dei crossover, non si può escludere che Toyota costruisca un piccolo veicolo utilitario anche sul telaio GA-B. Come prova possibile di questa intenzione, l’azienda conferma già i piani di costruire un crossover ancora da annunciare nella sua fabbrica di joint venture con Mazda a Huntsville, Alabama. Le voci suggeriscono che questo veicolo potrebbe essere una versione di produzione del robusto concept FT-4X.