I tifosi Ferrari riscaldano una Monza sotto l’acqua

0
82
(©Getty Images)

F1| I tifosi Ferrari riscaldano una Monza sotto l’acqua

Si è soltanto concluso il venerdì, ma a Monza già sembrava domenica. Più forte degli impegni lavorativi e incurante della pioggia che andava e veniva anche a scrosci, il popolo della Ferrari ha tinto di rosso tutte le tribune del Tempio della Velocità sostenendo e giubilando ad ogni loro passaggio Sebastian Vettel e soprattutto la nuova stella della scuderia Charles Leclerc.

In effetti il talento monegasco quegli applausi se li è meritati tutti. Al pronti via del weekend si è subito affermato il migliore, precedendo dopo il primo turno mattutina le due McLaren e al pomeriggio la Mercedes di Hamilton e l’altra SF90 di Seb.

Ma torniamo ai protagonisti assoluti del GP italiano alla pari del piloti, ossia i tifosi. Presenti in gran massa sin da giovedì mattina ( sì anche ieri mattina era pieno di magliette e cappellini rossi) hanno come al solito dato prova di una fantasia e  un attaccamento alla squadra che in nessun altro luogo si vede. Neppure a Silverstone, la patria del motorismo competitivo, si intercettano fanatici così fedeli.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

In questi giorni, e includiamo pure mercoledì con la grande festa per i 90 anni che si è svolta in Piazza Duomo a Milano, abbiamo visto davvero di tutto. Dall’abbigliamo completo manco si trattasse di membri del team, a cartelloni pieni d’amore e di fede, a tatuaggi dedicati al sempre presente Michael Schumacher, vera pietra miliare per la squadra di Maranello, per finire ad atti di devozione come quella mano baciata da un fanatico a Seb, scena quasi da manifestazione religiosa con stata del santo appresso.

Insomma, il fine settimana brianzolo è appena cominciato, ma già abbiamo visto tanto, senza poi dimenticare un paddock pieno come capita ormai molto di rado e un’atmosfera di celebrazione che solo Monza sa regalare.