Fernando Alonso ai test in Polonia sul Toyota Hilux (Foto Toyota)
Fernando Alonso ai test in Polonia sul Toyota Hilux (Foto Toyota)

Dakar | Un altro test per Alonso: ora è pronto alla prima gara (FOTOGALLERY)

Prosegue a pieno ritmo il programma di test di Fernando Alonso al volante della Toyota Hilux, la vettura con cui sta valutando la sua partecipazione alla prossima edizione della Dakar. Lo scorso weekend, tra il 1° e il 2 settembre, il due volte campione del mondo di Formula 1 si è spostato dall’Africa alla Polonia, per la precisione nei dintorni della città di Szczecin, dove ha macinato altri settecento chilometri per accumulare esperienza sul nuovo mezzo e sui nuovi fondi.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Alonso si è cimentato su piste di sabbia, terreni duri, morbidi e dissestati scelti dagli specialisti dei rally raid, compresi alcuni tratti che hanno ospitato la gara del Baja Poland recentemente conclusa. Il pilota asturiano commenta anche questo impegno in maniera positiva: “È stata sicuramente una prova positiva qui in Polonia, dove ho potuto sperimentare un tipo di terreno diverso”, ha spiegato lo spagnolo. “In questa prima fase del mio allenamento, vivo intensamente ogni chilometro a bordo del Toyota Hilux e sono felice di essere riuscito a spingermi oltre i piani originari della squadra. È davvero bello far parte della famiglia Toyota e avere l’opportunità di cimentarsi in diversi tipi di sport motoristici. Il Toyota Hilux è stato davvero divertente da guidare e mi godo ogni test”.

Ora per Nando è arrivato il momento di disputare la prima gara in questa nuova specialità che ha deciso di sperimentare. La prossima tappa del suo programma di avvicinamento alla storica maratona del deserto sarà infatti la Lichtenburg 400, quinta prova del campionato sudafricano di cross country in programma il 13 e il 14 settembre prossimi. La partecipazione di Alonso sarà non competitiva, ma gli darà comunque la possibilità di misurarsi per la prima volta contro degli avversari specialisti della disciplina.

La sua partecipazione ai test in Polonia è però stata anche al centro di una piccola polemica nei giorni scorsi: essendo assente giustificato, infatti, non ha potuto presentarsi alla festa organizzata a Milano, in piazza Duomo, per i novant’anni della Scuderia Ferrari. E la stessa squadra di Maranello è stata criticata da numerosi tifosi sui social network per non aver ricordato il suo ex pilota Alonso nemmeno nei video celebrativi che sono stati proiettati sui maxischermi.