Samara Challenge: l’altro lato dello scherzo lanciato sul web

0
891
Samara Challenge
(foto dal web)

Samara Challenge, una scherzo-sfida lanciato sul web, sta impazzando in Italia in queste ultime settimane, ma in alcuni casi è sfociato in una vera e propria rissa.

In queste ultime settimane in Italia sta impazzando il fenomeno del Samara Challenge, ovvero uno scherzo effettuato in piena notte ispirato alla protagonista del film cult horror “The Ring”. In questi ultimi giorni sono stati registrati numerosi casi, ma in diverse occasioni è finita male. Alcune vittime dello scherzo, difatti, ritrovandosi in piena notte davanti ad una “ragazzina con indosso una vestaglia bianca ed i capelli davanti al volto” hanno reagito male facendo sfociare lo scherzo in una vera e propria rissa. Per questi motivi in molti credono che questa sfida lanciata sul web possa prima o poi sfociare in qualcosa di più pericoloso.

Samara Challenge, la sfida che impazza sul web: registrate diverse aggressioni

Samara Challenge, è questa la sfida lanciata sul web che sta impazzando nelle ultime settimane. Lo scherzo consiste nel girare in piena notte travestendosi come la protagonista del film horror The Ring, Samara Morgan. Nello specifico indossare una vestaglia bianca, coprirsi il volto con i capelli o con una parrucca nera e vagare barcollando in piena notte per spaventare i passanti, mentre i complici dello scherzo filmano tutto per poi pubblicarlo in rete. In alcuni casi le reazioni sono state divertenti, ma purtroppo in altre occasioni le vittime dello scherzo hanno reagito molto male aggredendo Samara con calci e pugni facendo sfociare il tutto in una rissa. A Roma, come riporta la redazione dell’agenzia stampa Agi, alcuni ragazzi nella notte tra l’1 ed il 2 settembre colti di sorpresa da Samara, l’hanno inseguita e pestata con calci e pugni. A Catanzaro, invece, una madre ha segnalato ad un quotidiano locale di aver ritrovato la figlia in bagno in compagnia di un’amica mentre piangeva spaventata dallo scherzo che si era verificato poco prima. A Foggia, come scrive l’Agi, addirittura sono dovute intervenire le forze dell’ordine per riportare la calma al cimitero dove si erano radunate un centinaio di persone che avrebbero voluto emulare la scena di un film horror. A Barcellona Pozzo di Gotto (Messina) un anziano dopo l’incontro con la “bambina demoniaca” sembra essere stato colto da un malore. A Santa Maria Capua Vetere, il Samara Challenge è stato organizzato durante una festa di quartiere, scatenando il panico tra i presenti, alcuni dei quali hanno aggredito l’autore dello scherzo.  Infine un’altra aggressione all’autore dello scherzo si è registrata ad Afragola, città in provincia di Napoli.

Leggi anche —> Super-batterio New Delhi negli ospedali: si attivano le Asl