L’Harley Davidson di Elvis diventa la terza moto più costosa di sempre

0
269
(websource)

Tra le Cadillac e le Harleys, il Re è stato probabilmente il miglior “influencer” ad appoggiare queste marche.

Di recente abbiamo dato un’occhiata alla Harley-Davidson FLH 1200 Electra Glide di Elvis del 1976 che si dirige verso il blocco d’asta, uno degli innumerevoli pezzi della sua collezione motorizzata. La moto era stata esposta al Museo dell’Auto Pioneer per oltre trent’anni prima di essere messa all’asta a metà agosto. La moto ha trovato un nuovo proprietario e si è classificata al terzo posto nella classifica delle moto più costose mai vendute.

Quando hanno annunciato che la moto sarebbe stata in palio all’asta ‘Artifacts of Hollywood and Music‘, i partecipanti alle aste GWS Auctions si aspettavano che la moto andasse a prendere un valore di 2 milioni di dollari. Se l’asta avesse raggiunto l’ambiziosa stima, la 76’ Electra Glide sarebbe diventata la motocicletta più costosa del mondo.

Tuttavia, per quanto la gente ami ancora il Re anche 40 anni dopo la sua morte, nessuno era disposto a donare i propri milioni alle case d’asta per mettere le mani su una moto che aveva toccato il fondoschiena di Elvis Preasley. Invece, il 31 agosto, la Harley ha stata venduta a solo un terzo dell’importo previsto, per 800.000 dollari. Questo ha permesso alla Harley-Davidson FLH di diventare la terza moto più costosa del mondo.

Comprata nuova di zecca nel 1976, Elvis ha fatto personalizzare la Harley con uno schema di verniciatura personalizzato. Ha tenuto la moto solo tre mesi prima di venderla ad una concessionaria Harley-Davidson, poco prima della sua morte. Questa è l’ultima moto che il re abbia mai acquistato. Dopo qualche cambio di mano, l’Electra Glide ha trovato la sua strada verso il museo dove è stata congelata nel tempo con soli 200 km all’attivo.

Il titolo della moto più costosa mai venduta va ad una Vincent Black Lightning Australian Jake Ehret del 1951, che ha stabilito il record di velocità nel 1954. La moto fu venduta all’asta nel 2018 per la modesta somma di 929.000 dollari.