Ipoglicemia, alcuni farmaci la causano come grave effetto collaterale

0
770
ipoglicemia farmaco
Rischio ipoglicemia per un farmaco contenente un oppiaceo – FOTO: tuttomotoriweb

Gli enti preposti lanciano l’allarme in merito all’utilizzo di alcuni medicinali contenti una data sostanza: può portare all’insorgere di ipoglicemia.

C’è un nuovo allarme che riguarda la ipoglicemia ed è legato agli effetti collaterali che un farmaco potrebbe avere in alcuni casi. La cosa è emersa in seguito ad uno studio portato avanti da alcuni ricercatori della Skaggs School of Pharmacy and Pharmaceutical Sciences dell’Università della California, a San Diego. In realtà c’è più di un medicinale a rischio per questo motivo: si tratta dei prodotti contenenti al loro interno tramadolo, un principio attivo degli antidolorifici ed analgesico oppiaceo debole sintetico. Il suo impiego è stato legittimato dal 1995 e da quel momento in poi è stato impiegato sempre più per alleviare dolori forti e cronici. Negli Stati Uniti risulta attualmente tra i primi cinque posti tra gli oppioidi legali da somministrare previa prescrizione medica. Si riscontra anche un aumento estremamente notevole del consumo di tramadolo dal 2008 al 2013, con un vero e proprio boom rappresentato da un eloquente +88%.

LEGGI ANCHE –> Farmaco, l’allarme dell’EMA: “Attenti agli effetti collaterali in questi casi”

Ipoglicemia, il tramadolo può portare a questa patologia

Adesso però sembra che questo principio attivo da farmaco vada ad alterare i regolari valori di ipoglicemia. Lo si evince da una analisi approfondita del database della FDA, l’associazione farmaceutica statunitense, su ben 12 milioni di report contenuti, tra gennaio 2004 e marzo 2019. La ipoglicemia che si riscontra viene definita “pericolosa ed inaspettata”. Tra i principali sintomi di malessere ci sono nausea, vertigini, costipazione e mal di testa. Gli stessi effetti collaterali riscontrabili anche in altri oppioidi. L’ipoglicemia può manifestarsi anche in persone che non presentano alcuna problematica di diabete. E se non trattata come si dovrebbe, può portare a delle conseguenze serie come la perdita della vista e delle funzioni neurocognitive.

LEGGI ANCHE –> Prodotto ritirato da tutte le farmacie d’Italia: nome e lotti