McLaren F1 restaurata da MSO, un gioiello senza tempo

0
91
(Image by Motor1)

L’anno scorso, la McLaren ha annunciato un nuovo programma di certificazione per la F1 attraverso il suo McLaren Special Operations (MSO), svelando il programma con l’ex Le Mans F1 GTR completamente restaurata.

Ora l’azienda ha restaurato il telaio F1 n. 63 nei minimi dettagli, e sarà esposto all’Hampton Court Concours d’Elegance nel Regno Unito a partire da venerdì 6 settembre prossimo. L’evento durerà fino a domenica 8 settembre.

McLaren è scesa nei dettagli per il ripristino della F1 confezionando un prodotto pari al nuovo. Il processo, durato 18 mesi, è iniziato rimuovendo la trasmissione e la carrozzeria prima di spostarsi all’interno per ritagliare nuovamente l’interno con pelle semi-anilina in Woking Grey. Il colore viene utilizzato sul cruscotto in Alcantara mentre il sedile di guida è stato ridisegnato in pelle Woking Grey con pannello centrale in Alcantara forato rosso. Anche il volante è stato sostituito, saccheggiando le scorte di parti originali MSO. Il proprietario ha mantenuto il volante originale.

(Image by Motor1)

Con gli interni rifiniti a dovere, MSO ha riattaccato i pannelli della carrozzeria, che sono stati ridipinti con vernice Magnesium Silver.

Il processo di verniciatura ha richiesto quasi 900 ore di lavoro. L’intero processo di restauro, compreso il collaudo finale su strada e in pista, ha richiesto quasi 3.000 ore.

Mentre MSO ha restaurato l’interno e l’esterno, il motore da 6,1 litri ad aspirazione naturale è stato completamente ricostruito. McLaren ha testato il motore per assicurarsi che avesse la stessa potenza di 618 cavalli che è in grado di alimentare la F1 a 390 chilometri all’ora.

La casa automobilistica ha inviato gli ammortizzatori Bilstein al fornitore per la ristrutturazione. Anche altre parti come gli alberi cardanici e i mozzi delle ruote sono stati rispediti al fornitore originale per la ristrutturazione.

(Image by Motor1)

Ogni McLaren F1 che completa il nuovo programma di certificazione riceve un Certificato di Autenticità, che attesta l’originalità della vettura, la sua durata e altro ancora. Si tratta di un ampio processo di certificazione e restauro. Il proprietario di questa McLaren F1 ha anche ricevuto un libro illustrato che documenta la storia della vettura insieme a un Genesis Speed Form, un modello 3D in scala laser scannerizzato del veicolo iconico.