Max Biaggi prova la Aprilia RSV4 X al Mugello (Foto Aprilia)
Max Biaggi prova la Aprilia RSV4 X al Mugello (Foto Aprilia)

Moto | Aprilia RSV4 X, Max Biaggi già in pista con la nuova moto celebrativa

È stata prodotta in dieci esemplari, uno per ogni anno di vita di un progetto entrato nella leggenda del motociclismo, tanto da essere capace di vincere ben sette campionati del mondo in Superbike. Uno di questi sarà di Andrea Iannone, portacolori della Casa in MotoGP; un altro per Max Biaggi, storica bandiera del marchio, con cui vinse tre titoli iridati in classe 250 nel Motomondiale e due tra le derivate di serie.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Si chiama Aprilia RSV4 X la speciale versione esclusiva e celebrativa della V4 italiana realizzata in edizione limitata direttamente dal reparto corse, per una manciata di fortunati acquirenti, che hanno già esaurito tutte le scorte a poche ore dall’apertura delle prenotazioni online. I due piloti sono stati tra i primi a prenotarla, dopo averla provata in anteprima mondiale al Mugello, lo scorso 23 marzo, in occasione della grande festa di Aprilia All Stars, davanti ad oltre diecimila tifosi.

E il Corsaro l’ha subito riportata in pista, il 1° e il 2 settembre scorsi, commentando nuovamente con soddisfazione: “Affrontare le curve del Mugello in sella alla RSV4 X è sempre un’emozione fantastica! Su questa moto le sensazioni sono esattamente quelle di una moto da corsa e sin dal primo momento in cui ci sono salito mi sono sentito come se non avessi mai smesso di gareggiare”. Questa super sportiva, realizzata sulla base della pluripremiata Aprilia RSV4 1100 Factory, è stata talmente alleggerita da raggiungere l’eccezionale traguardo dei 165 kg a secco.

Tanti i componenti che la equipaggiano derivati direttamente dal mondo delle corse: dalla carenatura in carbonio al serbatoio alleggerito, dalla pulsantiera racing per la regolazione dei controlli elettronici ai cerchi marchesini in carbonio, dall’impianto di scarico Akrapovic con collettori in titanio e terminale in carbonio al filtro dell’aria Sprint Filter ad alta permeabilità derivati dalla MotoGP, dai freni Brembo con pinze ricavate dal pieno e dischi in acciaio fino agli pneumatici Pirelli slick.

Ma il cuore è naturalmente il motore V4 da 1078 cc, assemblato a mano come quelli destinati alle gare, con un sistema di distribuzione con nuovi alberi a camme di aspirazione dai profili più aggressivi, nuove molle di richiamo valvole e relativi piattelli, derivati dalla Superbike. Oltre ad essere una delle moto più leggere di sempre, come detto, è dunque anche una delle più potenti, con i suoi 225 cavalli, oltre che la prima al mondo a montare il cambio con la folle sotto la prima marcia.

Max Biaggi prova la Aprilia RSV4 X al Mugello (Foto Aprilia)
Max Biaggi prova la Aprilia RSV4 X al Mugello (Foto Aprilia)