Incendio devasta una nave, tragico bilancio: “Continuiamo a sperare che ci siano sopravvissuti”

0
106
incendio nave
La nave avvolta dalle fiamme a largo di Santa Cruz (Getty Images)

Un incendio ha devastato una nave che si trovava a largo dell’isola di Santa Cruz provocando 34 morti. Salvati in mare dai soccorsi i cinque membri dell’equipaggio.

Tragedia nella notte tra domenica 1 e lunedì 2 settembre quando su una nave a largo dell’isola di Santa Cruz, nell’oceano Pacifico, è divampato un incendio. Sull’imbarcazione, come riferito dalla stampa locale, c’erano oltre 30 persone ed il bilancio del rogo potrebbe essere drammatico dato che si temono 34 vittime, bilancio che potrebbe aggravarsi. Cinque passeggeri sarebbero stati salvati in mare dalla guardia costiera americana e dai vigili del fuoco che sono intervenuti sul posto con l’ausilio di mezzi navali ed aerei.

Incendio su una nave a largo dell’isola di Santa Cruz: 34 morti, si cercano sopravvissuti

Nella notte tra domenica 1 e lunedì 2 settembre un incendio ha devastato la nave da crociera Conception, un’imbarcazione da 75 piedi (oltre 22 metri) che si trovava nelle acque a largo di Los Angeles, California, all’altezza dell’isola di Santa Cruz, nell’oceano Pacifico. Il rogo, come riportato dalla stampa locale e dalla redazione de Il Fatto Quotidiano, è divampato intorno alle 3:30 quanto le persone a bordo si trovavano sotto coperta e per tale ragione non si sarebbero accorte delle fiamme. Il grave incendio avrebbe provocato 34 morti, numero confermato dal capo della Guardia Costiera che potrebbe aumentare nelle prossime ore. Sul posto sono arrivati con mezzi navali ed aerei la guardia costiera americana ed i vigili del fuoco che hanno domato le fiamme e tratto in salvo cinque persone, tutti membri dell’equipaggio, in mare. La nave, come riportato da Il Fatto Quotidiano, che sarebbe dovuta rientrare in serata, era in mare per una breve crociera di tre giorni durante la quale sarebbero dovute essere effettuate delle immersioni subacquee. Ancora da accertare se tra i passeggeri ci fossero dei bambini e se qualcuno sia sopravvissuto: “Continuiamo a sperare – ha dichiarato il portavoce dei pompieri di Santa Barbara- che qualcuno abbia nuotato fino a riva. Quando hanno gettato l’ancora erano molto vicini alla costa. Dobbiamo sperare, ma ci prepariamo al peggiore scenario“. Non sono ancora chiare le cause che hanno scatenato l’incendio, circostanza su cui dovranno far luce le autorità statunitensi.

Leggi anche —> L’uragano si avvicina alle coste: “È mortale, pregate per noi”