tumore cellule
Due ricercatori scoprono come uccidere le cellule del tumore – FOTO: istock

Due ricercatori hanno scoperto che c’è un fattore ambientale particolare capace di portare le cellule responsabile del tumore a morire.

Le scoperte recenti in fatto di lotta al tumore si susseguono. Con una certa regolarità si susseguono le notizie relative a diversi traguardi e novità registrate da svariati gruppi di ricercatori in tutto il mondo. Ed ora, dopo altre ennesime ed attente osservazioni in laboratorio, due studiosi dell’Università Tecnologica di Sydney, in Australia, fanno sapere di avere rilevato la presenza di un fattore molto particolare all’interno di alcune cellule cancerose. Loro sono i professori Joshua Chou ed Anthony Kirollos, i quali hanno descritto i risultati ottenuti in seguito alle loro sperimentazioni direttamente alla famosa emittente ABC. I due hanno scoperto che le cellule responsabili del tumore, se esposte a condizioni di microgravità oppure di assenza totale di forza di gravità, sono destinate a morire in un lasso di tempo anche abbastanza breve. E subito è partito il progetto per mettere in atto l’esperimento che potrebbe risultare decisivo per la conferma della loro teoria.

LEGGI ANCHE –> Tumori al cervello, l’epilessia può essere un sentore: cosa fare

Tumore, presto in orbita cellule malate per osservare gli effetti della non gravità

L’anno prossimo verrà spedito sulla ISS, la Stazione Spaziale Internazionale che da anni orbita intorno alla Terra, un piccolo contenitore con all’interno delle cellule portatrici di tumore tenute in coltura. Successivamente se ne studierà lo stato e si avranno dei risultati diretti in materia. Non c’è una spiegazione sul perché avverrebbe la distruzione di tali microorganismi in simili condizioni ambientali. Ma si punta a scoprirne il perché con questo prossimo esperimento. Una possibile spiegazione potrebbe risiedere nel fatto che l’assenza di gravità non consentirebbe a queste cellule di interagire tra loro. Questo le porta inevitabilmente ad interrompere il loro ciclo di sopravvivenza.

LEGGI ANCHE –> Colesterolo alto, combattiamolo con i fagioli da cucinare così – FOTO