Skoda Scala Monte Carlo: debutto al Salone di Francoforte

0
91

Skoda Scala Monte Carlo

Skoda Scala Monte Carlo: debutto al Salone di Francoforte

Al prossimo Salone di Francoforte, in programma dal 10 al 22 settembre, Skoda Scala presenterà la sua versione sportiveggiante e dinamica Monte Carlo, che si contraddistinguerà innanzitutto per gli elementi estetici neri e interni specifici. Traendo ispirazione dalla storia di successo del Brand nelle competizioni rallistiche la denominazione Monte Carlo caratterizza da tempo le versioni più dinamiche dei modelli del marchio ceco.

Skoda Scala Monte Carlo non si evidenzierà solo per il design esterno. Nere sono anche le calotte degli specchietti retrovisori e le minigonne che ornano le fiancate. Nel frontale presenta una nuova calandra in nero lucido e un rinnovato paraurti con appendici aerodinamiche. Per la prima volta è in nero anche il lettering Skoda sul portellone, mentre i cerchi in lega leggera vantano un design specifico e sono da 17 pollici di serie e da 18 pollici in opzione. Questa edizione speciale di serie prevede i vetri posteriori oscurati, il tetto panoramico in cristallo e il lunotto esteso a cui si accompagna lo spoiler in colore nero. Specifico è anche il diffusore che rende più sportiva l’immagine del posteriore dell’auto.

Skoda Scala Monte Carlo interni

Nell’abitacolo spiccano i sedili specifici con appoggiatesta integrato e selleria dedicata, il volante in pelle traforata è decorato con cuciture rosse, che si ritrovano anche sulla cuffia della leva del cambio e sul freno a mano. In colore rosso è anche l’illuminazione d’ambiente LED che nell’orario serale illumina la consolle centrale, il vano piedi e le portiere. Completano l’ambiente interno la pedaliera sportiva, il cielo dell’abitacolo nero e i tappetini dal disegno specifico.

Oliver Stefani, Head of Skoda Design, sottolinea “Con la versione Monte Carlo abbiamo voluto porre ancora maggior enfasi sulla sportività e sul carattere dinamico di Scala. I dettagli in nero, i grandi cerchi in lega e il nome che evoca subito le competizioni sono stati pensati per attrarre un pubblico giovane che apprezza la sportività e il design”.