Valentino Rossi competitivo a 40 anni: l’ex rivale Hopkins svela perché

Valentino Rossi (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)
Valentino Rossi (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Valentino Rossi competitivo a 40 anni: l’ex rivale John Hopkins svela il motivo

Dal 2002 al 2008 John Hopkins ha gareggiato in MotoGP e si è scontrato tra gli altri con Valentino Rossi. Mentre la carriera di Hopkins nella classe regina si è conclusa con la partenza del team ufficiale Kawasaki nella stagione 2008, il pilota di Tavullia è rimasto in pista e nel 2019 ha messo a segno la sua 24esima stagione nel Motomondiale. Anche a 40 anni Valentino Rossi ha ancora la volontà e l’entusiasmo per competere con i migliori del mondo.

Non solo una questione di entusiasmo spinge il Dottore a continuare nonostante i suoi 40 anni di età. Ha contribuito in modo significativo il fatto che, a parte il suo infortunio nella stagione 2010, non ha mai riportato infortuni gravi. “Non ha subito gravi lesioni durante la sua carriera e questo da solo gli permette di fare ciò che fa fisicamente, anche a 40 anni – ha dichiarato John Hopkins a Motorsport – Total.com -. Inoltre, gareggia regolarmente con i più giovani nel suo ranch. Questo lo rende mentalmente giovane”.

Resta il fatto che Valentino Rossi è una leggenda unica e inimitabile. “A parte questo, non ho mai incontrato un altro pilota che abbia così tanta passione per lo sport come lui, il che gli consente di rimanere in testa alla sua età”, spiega il pilota americano. La stagione 2019 lo sta mettendo a dura prova. Una vittoria manca da due anni e dal GP di Austin non sale sul podio. “Penso che debba solo riconquistare la sua fiducia nella moto e poi tornerà in testa. Ad ogni modo – ha concluso John Hopkins – non riesco a capire perché non dovrebbe essere competitivo per almeno un altro o due anni”.