Padre da in escandescenza: seminato il panico in ospedale

0
98
Noemi
L’ospedale Santobono di Napoli (foto dal web)

Un padre avrebbe seminato il panico all’interno del triage dell’ospedale Santobono di Napoli durante la scorsa notte, urlando e rompendo una porta.

Durante la scorsa notte, tra sabato 31 agosto e domenica 1 settembre, un uomo ha compiuto un folle gesto all’interno del triage dell’ospedale Santobono di Napoli. L’uomo sarebbe andato in escandescenza dopo una breve attesa ed avrebbe iniziato ad urlare e colpire con forza la porta e il vetro del triage, fino a provocarne la rottura. A raccontare lo spiacevole episodio è l’associazione Nessuno tocchi Ippocrate sulla sua pagina Facebook, la quale ha spiegato che l’uomo ha inoltre minacciato ed insultato il personale sanitario che ha chiamato la polizia. Gli agenti giunti sul posto hanno identificato il responsabile e hanno riportato l’ordine all’interno della struttura sanitaria.

Napoli, padre da in escandescenza e semina il panico in ospedale: “In attesa da 3 minuti”

Uno spiacevole episodio si è registrato nel corso della notte presso l’ospedale Santobono di Napoli. Un uomo, secondo quanto riportato dall’associazione Nessuno tocchi Ippocrate sulla propria pagina Facebook, sarebbe andato in scadenza all’interno del triage del nosocomio del capoluogo campano. Come raccontato dall’associazione, l’uomo dopo soli 3 minuti d’attesa avrebbe iniziato prima ad urlare e poi a prendere a calci la porta del triage rompendone il supporto ed infine avrebbe insultato e minacciato il personale sanitario e le guardie giurate spaventando gli altri bambini presenti. “Sentendo che erano state chiamate le forze dell’ordine -si legge nel post di Nessuno tocchi Ippocrate-  il padre urlava ‘chiamm pure, tanto domani sto di nuovo libero e vi ammazzo tutti’. La presenza delle guardie giurate ha impedito che la situazione degenerasse, costringendo il personale a barricarsi dentro l’ospedale, rallentando però le attività assistenziali”. All’arrivo delle forze dell’ordine che hanno riportato la calma, l’uomo avrebbe abbandonato la moglie e la figlia nascondendosi. La polizia ha rintracciato ed identificato il responsabile, ma “non ha sporto denuncia per danneggiamento di beni pubblici e rallentamento delle attività di soccorso”. Il post si conclude con le dichiarazioni in merito del Dott. Vincenzo Tipo, responsabile del Pronto Soccorso, che ha affermato: “Ovviamente l’Azienda denuncerà, per danneggiamento dei beni l’aggressore che è stato identificato.

Caos al Santobono!“Un padre che sarà d’esempio al figlio”Aggressione n.71 del 2019In data 01/09/2019 ore 1:48 si…

Pubblicato da Nessuno tocchi Ippocrate su Domenica 1 settembre 2019

Leggi anche —> Coppia di Piacenza scomparsa: Massimo Sebastiani accusato di omicidio