Lady Diana, il bodyguard racconta gli istanti prima della morte

0
414
lady diana
Lady Diana – FOTO: Instagram

Lady Diana, il bodyguard racconta gli istanti prima della morte

Oggi sono esattamente 22 anni dalla scomparsa di Lady Diana, da quando la nostra amata Principessa perse tragicamente la vita nell’incidente automobilistico avvenuto a Parigi il 31 agosto del 1997, nella galleria che passa sotto il ponte dell’Alma. L’unico sopravvissuto fu Trevor Rees Jones, guardia del corpo di Diana. In questi anni ha cercato disperatamente di ricostruire i fatti nella sua memoria. Quattro fatali minuti di cui riesce a ricordare solo pochi attimi.

Ostia, allarme pedofilo: toccava le bambine nella piscina della spiaggia –> LEGGI QUI

Jones è uscito dall’incidente devastato, con un grave trauma al cervello e al torace e fratture di tutte le ossa del viso, per non parlare dell’amnesia, che però negli anni è andata sfumando. Solo che è difficile capire se sia reale o se lo ha soltanto immaginato nella sua testa, ma questo è tutto quello che ricorda: “L’ultima cosa che ricordo è che stavamo salendo in macchina davanti al Ritz. Poi altri flash: ricordo di essermi fermato al semaforo e di aver visto una motocicletta sul lato destro della macchina. Non sono sicuro degli altri veicoli, ma posso ricordare questa moto molto chiaramente. Mi è tornato un lampo di memoria di una voce femminile, che chiedeva aiuto dal sedile posteriore della vettura. Era quella di Diana che chiamava Dodi e gli chiedeva aiuto”.