Suzuki e Toyota, ecco i dettagli della nuova ‘Alleanza’

Toyota e Suzuki hanno annunciato l’intenzione di acquisire una partecipazione finanziaria nelle rispettive operazioni, nell’ambito di un programma di sviluppo collaborativo.

Toyota prevede di acquisire una partecipazione del 4,94% in Suzuki al costo di 770,3 milioni di euro per 24 milioni di azioni ordinarie. Suzuki, nel frattempo, investirà circa 390 milioni di euro in Toyota. L’accordo è in attesa di approvazione da parte delle autorità straniere competenti in materia di concorrenza.

La differenza negli importi degli investimenti riflette il valore gonfiato di Toyota; nel 2018, l’azienda è diventata la prima azienda giapponese a raggiungere un fatturato annuo di 30 trilioni di yen (255 miliardi di euro), mentre Suzuki ha raggiunto circa un decimo di quello, con 3.871,5 miliardi di yen (31 miliardi di sterline).

Una dichiarazione di Toyota ha specificato: “Le due aziende intendono raggiungere una crescita sostenibile, superando le nuove sfide che circondano il settore automobilistico, costruendo e approfondendo rapporti di cooperazione in nuovi settori e continuando ad essere concorrenti, oltre a rafforzare le tecnologie e i prodotti in cui ogni azienda è specializzata e le loro attuali fondamenta aziendali.

“In particolare, per affrontare insieme le sfide di questo periodo di transizione, le due aziende intendono stabilire e promuovere una partnership a lungo termine tra di loro, per promuovere la collaborazione in nuovi settori, compreso quello della guida autonoma”.

Nel mese di marzo, le due aziende hanno annunciato i primi dettagli di una nuova collaborazione di ampio respiro, che coinvolgerà Toyota che produrrà per il mercato europeo veicoli ibridi a marchio Suzuki basati sulla proprietà RAV4 e Corolla. L’accordo prevede la costruzione di veicoli Suzuki presso lo stabilimento Toyota di Derbyshire.

Le due società giapponesi hanno firmato un memorandum d’intesa per sviluppare una partnership nel 2017 e hanno ora concordato “dettagli concreti” dell’accordo. Le due aziende affermano che l’accordo riunirà “la forza di Toyota nelle tecnologie di elettrificazione e la forza di Suzuki nelle tecnologie per veicoli compatti”.