Muore di leucemia giovane promessa del calcio: “Riposa in Pace campione”

0
84
Alessio Romanazzi
Alessio Romanazzi (foto dal web)

Alessio Romanazzi, giovane calciatore di 15 anni, è morto a Taranto dopo una battaglia contro la leucemia durata due anni.

Dramma a Taranto dove una giovane promessa del calcio è morta. Alessio Romanazzi, calciatore di soli 15 anni che militava nella New Team di Leonzio Sgobba, è deceduto a causa di una leucemia che lo aveva colpito due anni fa. Il giovane attaccante è scomparso il giorno dopo aver compiuto il suo 15esimo compleanno dopo aver lottato contro la malattia che lo aveva costretto ad una dura battaglia durante la quale si era trasferito in diverse strutture per effettuare le terapie.

Giovane promessa del calcio muore a 15 anni di leucemia: il commovente post del mister

Aveva compiuto 15 anni il giorno prima di perdere la vita a causa di una leucemia che lo aveva colpito da tempo. Questo il tragico destino di Alessio Romanazzi, giovane promessa del calcio che aveva mosso i suoi primi passi da giocatore nella New Team Taranto, squadra di Leonzio Sgobba che aggrega oltre 80 ragazzi e si allena all’interno dell’Istituto Maria Immacolata. Secondo quanto riportato dalla redazione de La Repubblica Bari, Alessio aveva perso la madre quando aveva solo nove anni e insieme al fratello gemello, anch’egli calciatore nella New Team Taranto, viveva in una casa famiglia. Due anni fa, come racconta Repubblica, gli era stata diagnosticata la leucemia che lo aveva costretto ad iniziare una lunga battaglia contro la malattia durante la quale si era trasferito prima a Bari, successivamente a Roma ed infine all’ospedale Santissima Annunziata di Taranto. Sulla propria pagina Facebook l’allenatore Leonzio Sgobba ha ricordato il piccolo Alessio, punta di diamante della New Team da 30 gol all’anno, con un commovente post: “Chiedetemi perché questa società e nata? Chiedetemi perché questo nostro logo cucito sul petto? Eri piccolino quando ti affacciasti a quella retina che ti separava da quel campetto ed io ti vidi e tu mi dicesti, Mister posso giocare? Io ti dissi SI! da allora non ci siamo più separati e con Vito hai formato una grande squadra un gruppo fantastico! Non eravamo nessuno non avevamo un nome e tu con la tua forza in campo e fuori hai dato vita ad un grande progetto, non solo formando una squadra di calcio, ma un grande progetto di recupero ragazzi di strada formando addirittura un gruppo di catechismo nella nostra parrocchia dove insieme per anni siamo arrivati addirittura a prendere i sacramenti fino alla cresima! SI ALESSIO tu sei la New Taranto. Ora piccolo Angelo vola più in alto che puoi e va e insegna agli angeli come si gioca a calcio e sappi che il tuo Mister ti starà sempre vicino. Riposa in Pace campione“.

https://www.facebook.com/NewTeamTaranto/posts/2148606882107858

Leggi anche —> L’osteosarcoma: la malattia che ha ucciso Xana, la figlia di Luis Enrique