Caso Isabella Noventa: rinvenute delle ossa in spiaggia

Isabella Noventa
Isabella Noventa (foto dal web)

La Procura di Padova ha chiesto a quella di Rovigo di verificare se i resti ritrovati sulla spiaggia di Albarella possano appartenere ad Isabella Noventa, la segretaria di Albignasego scomparsa nel 2016.

Potrebbe essere arrivata una svolta nel caso legato alla scomparsa di Isabella Noventa, la donna di cui si sono perse le tracce nel gennaio 2016 a Padova. Il corpo della segretaria 55enne di Albignasego (Padova) non è mai stato ritrovato, ma per la sua morte sono stati condannati i fratelli Freddy e Debora Sorgato e l’amica Manuela Cacco. Lo scorso 24 agosto alcuni bagnanti hanno rinvenuto sulla spiaggia di Albarella (Rovigo) alcune ossa e la procura di Padova messasi in contatto con quella di Rovigo ha chiesto di verificare se i resti possano appartenere ad Isabella.

Leggi anche —> Macabro ritrovamento in strada: donna ricoperta di ustioni

Caso Isabella Noventa, ritrovate ossa sulla spiaggia di Albarella: la Procura dispone gli accertamenti

La Procura della Repubblica di Padova ha chiesto a quella di Rovigo di poter effettuare l’analisi dei reperti ritrovati da alcuni turisti sulla spiaggia dell’isola di Albarella (Rovigo). I bagnanti avevano visto riaffiorare dalla sabbia delle ossa umane, un frammento di un femore ed una mandibola, che la procura di Padova teme possano appartenere ad Isabella Noventa, la segretaria 55enne scomparsa il 16 gennaio 2016. Per l’omicidio della donna sono stati condannati in appello i fratelli Freddy e Debora Sorgato a 30 anni di reclusione e l’amica Manuela Cacco a 16 anni e 10 mesi. Freddy aveva riferito agli inquirenti di aver gettato il corpo della Noventa, dopo averlo inserito in un sacco con delle pietre, nelle acque del Brenta, fiume il cui percorso potrebbe aver spinto i resti in mare e successivamente le onde li abbiano spinti fino al luogo del ritrovamento. Secondo quanto riportato dalla redazione di Leggo, adesso il medico legale Lorenzo Marinelli di Ferrara a breve riceverà ufficialmente incarico dal pubblico ministero Sabrina Duò di effettuare verifiche sui resti. Il medico legale dovrà analizzare se si tratta di ossa animali o umane ed in quest’ultimo caso provvedere all’estrazione del Dna e ad altri accertamenti sulla mandibola.

Leggi anche —> Misterioso aereo in volo da 720 giorni: cosa sta accadendo –VIDEO