La Mercedes ha saltato la pausa estiva per lavorare sul motore

0
56
Mercedes (©Getty Images)

F1 | La Mercedes ha saltato la pausa estiva per lavorare sul motore

A metà stagione ha già ucciso il campionato considerato che nella classifica generale costruttori viaggia con un punteggio di 438 contro le 288 lunghezze della prima inseguitrice, ovvero la Ferrari. Ciò nonostante la Mercedes tramite le parole del direttore generale Toto Wolff ha rivelato di non sentirsi l’indiscussa prima della classe.

Anche se abbiamo lasciato l’Ungheria con la leadership in entrambe le graduatorie, non ci sembra che sia così“, ha dichiarato il manager alla vigilia del ritorno in pista fissato per il prossimo weekend in Belgio. “Negli anni recenti abbiamo avuto dimostrazione che dopo la pausa estiva gli altri team riescono a recuperare, quindi non possiamo abbassare la guardia“.

A questo proposito affronteremo la seconda parte di mondiale come se dovessimo cominciare un nuovo mondiale. Ancora una volta ci assicureremo di non commettere errori e di alzare l’asticella“, la promessa che sa di minaccia per chi vorrebbe invece vedere un po’ più di azione e di cambiamenti sul podio.

Per prepararsi alla fase conclusiva della campagna 2019, la scuderia di Stoccarda ha fatto lavorare al massimo la fabbrica di Brixton, in queste settimane di stop, in grande fermento per produrre una power unit ancora più potente e consentire alla squadra di dare la mazzata letale.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Se i colleghi di Brackley hanno potuto riposare, altri hanno continuato a lavorare, questo con l’obiettivo di migliorare la performance e l’affidabilità del nostro motore”, ha proseguito il 47enne.

Quindi, sulla sfida che attenderà la scuderia domenica, il dirigente ha ammesso di attendersi una Rossa in grande spolvero.

Sarà complicato trovare il giusto assetto perché la pista presenta un misto di lunghi rettilinei e curve a velocità e gradi di elevazione differenti. Anche il tempo è un’incognita nelle Ardenne, dunque sarà un fine settimana interessante“, ha chiosato.

Chiara Rainis