(websource)

La BMW Serie 3 di settima generazione è finalmente arrivata, e l’auto prende il testimone davanti alla F30 (sesta generazione) come berlina sportiva esecutiva della casa automobilistica bavarese.

La nuova Serie 3 è disponibile in tre finiture ed ha un prezzo che va dai 50.000 euro ai 60.000. Ecco un rapido sguardo ai cinque punti più salienti della nuova BMW Serie 3.

Nuove piattaforma

La nuova generazione di BMW Serie 3 si basa sulla piattaforma CLAR, che condivide con la Serie 5 e la versione rimodernata della Serie 7. La berlina è più lunga di 76 mm e il suo passo è aumentato di 41 mm, mentre l’auto è più leggera di 55 kg rispetto al modello precedente.

Design aggiornato

La settima generazione della BMW Serie 3 presenta una griglia più grande, che si ispira alla Serie 8. Nuove sono anche i fari a LED a forma di L che sostituiscono gli iconici occhi d’angelo circolari. I fari e i fanali posteriori sono a LED, mentre le grandi prese d’aria sul paraurti anteriore sono mutuate dalla versione M-Sport.

Interni sportivi

Per quanto riguarda gli interni, l’abitacolo, sebbene nuovo, è tipico BMW con il layout incentrato sul conducente. Di serie è dotato di un display touchscreen da 8,8″ per l’infotainment e di un quadro strumenti completamente digitale da 12,3″. I clienti possono optare per uno schermo di infotainment da 10,25 pollici, completo di assistente personale e supporto per Android Auto e Apple CarPlay. È disponibile un climatizzatore a tre zone, funzione di memoria per il sedile del conducente regolabile elettricamente, assistente al parcheggio in retromarcia e controllo a gesti, tra gli altri.

Motore e trasmissione

Sotto il cofano, la BMW Serie 3 è alimentata da motori turbo benzina e diesel TwinPower da 2,0 litri, che producono rispettivamente 258 CV e 190 CV, con una coppia di 400 Nm su entrambi i motori. La trasmissione Steptronic a otto velocità è di serie su tutti i gruppi propulsori.

La concorrenza

La settima generazione della BMW Serie 3 compete con le Mercedes-Benz Classe C, Audi A4, Jaguar XE e Volvo S60.