Alonso conclude il primo vero test per la Dakar: il suo racconto (VIDEO)

0
109
Fernando Alonso durante i test per la Dakar (Foto Toyota)
Fernando Alonso durante i test per la Dakar (Foto Toyota)

Dakar | Alonso conclude il primo vero test per la Dakar: il suo racconto (VIDEO)

Quasi mille chilometri nel deserto della Namibia, tra dune sabbiose e piste di ghiaia. Fernando Alonso non si è risparmiato nei tre giorni di allenamento in preparazione alla sua prossima, possibile partecipazione alla Dakar 2020. Dopo una carriera corsa fino ad oggi completamente sull’asfalto, l’ex campione del mondo di Formula 1 ha messo tutto il suo impegno per abituarsi il più rapidamente possibile al nuovo terreno, oltre che naturalmente al Toyota Hilux di cui ha preso il volante, il mezzo vincitore dell’ultima edizione della storica maratona del deserto.

“È stato bello, decisamente interessante scoprire i progressi che abbiamo potuto compiere insieme al team, comprendendo sempre di più le dune e i diversi terreni che abbiamo provato”, ha raccontato Alonso a fine prove. “Sono contento dei passi in avanti, la strada da percorrere è ancora lunga ma lo spirito di squadra ci dà una mano. Ringrazio anche il mio compagno di squadra Giniel De Villiers, che mi ha aiutato”.

De Villiers, ex vincitore della Dakar, è stato impegnato anche lui nei test per sperimentare una delle componenti della nuova versione 2020 dell’auto. Per l’asturiano, invece, l’unico obiettivo era quello di passare più tempo possibile al volante: “Il mio approccio al momento è solo quello di prendere questa preparazione come un’avventura, imparando tutto da zero, passo dopo passo, e cercando di migliorare ogni giorno in cui salgo in macchina”, ha spiegato. “Dentro a tutti noi c’è uno spirito competitivo, ma si risveglierà quando sarà il momento. Per ora la strada è ancora lunga, ma cerco di godermi ogni chilometro”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Per Alonso si è trattato della seconda uscita al volante del Toyota Hilux, dopo il debutto nel marzo scorso in Sudafrica. Entro la fine dell’anno sono previsti nuovi test, prima della decisione definitiva sull’eventuale partecipazione alla Dakar 2020. “Sono molto contento del team Toyota, che è cresciuto molto e nell’ultimo paio di anni si è rivelato sempre molto costante e competitivo”, ha concluso Fernando. “Questo mi aiuta ad allentare la pressione dalle mie spalle: ho talmente tante cose da fare e da imparare, che almeno c’è una preoccupazione in meno. La macchina è competitiva, la squadra è esperta e il team principal Glyn Hall ha attraversato questo processo di preparazione per la Dakar molte volte, quindi conosce bene i traguardi da raggiungere ogni giorno. Sono felice e mi sento molto protetto”.