Suzuki Maruti XL6: scpriamo il nuovo crossover giapponese

0
502
(websource)

Come suggerisce il nome, l’XL6 è uno spazioso (XL) e anche il primo prodotto Nexa con tre file di posti a sedere (disposizione a sei posti). Questa è una mossa della casa automobilistica per offrire agli acquirenti un’alternativa premium all’Ertiga. Sì, si basa su quest’ultima, ma ha uno stile crossover ed è ora disponibile in due finiture – Zeta e Alpha.

Dal punto di vista visivo, le nuove opzioni di colore della XL6, come il blu Nexa, il coraggioso kaki, il grigio magma, il rosso rubino, il bianco artic e l’argento premium, la distinguono dall’Ertiga.

Tuttavia, è la fascia rinnovata con una griglia più grande con dettagli cromati, nuovi fari quad LED, DRL, un paraurti più grosso e una targa sintetica che contraddistinguono la XL6. Oltre a questo troviamo un rivestimento della carrozzeria in plastica, nuove barre del tetto e cerchi in lega da 15 pollici che cercano di mascherare la silhouette dell’Ertiga. Tuttavia, ciò che rende ancora più attraente la parte posteriore sono i fanali posteriori con guide luminose a LED e un paraurti rielaborato con rivestimento.

L’interno ha un tema tutto nero, diverso dal beige di serie dell’ Ertiga. Inoltre, le finiture in legno sono sostituite da finiture nero-grigio, i sedili sono rivestiti in pelle artificiale e la seconda fila della panca è sostituita da due sedili. Il resto del layout, l’equipaggiamento, la vestibilità e le finiture sono gli stessi dell’Ertiga.

(websource)

Così come l’Ertiga, anche i sedili anteriori sono confortevoli.

L’abitacolo dell’XL6 è ergonomico, offre una buona visibilità con una posizione di guida ideale ed è anche pratico con numerose possibilità di stivaggio. Inoltre, i due sedili della seconda fila offrono un buon rinforzo, un adeguato supporto per gambe e schiena, con la possibilità di reclinarsi e braccioli confortevoli.

Lo spazio della terza fila è uguale a quello dell’Ertiga. Infatti, ora c’è un passaggio tra i sedili in seconda fila per facilitare l’ingresso e i sedili si reclinano e si muovono in avanti con la pressione di una leva.

In termini di equipaggiamento, sia le varianti Zeta che Alpha sono dotate della nuova unità di infotainment SmartPlay Studio di Maruti. Si tratta di un display touchscreen da sette pollici, facile da usare e compatibile con Android Auto e Apple CarPlay. Altre caratteristiche degne di nota sono il climatizzatore automatico, le prese d’aria posteriori, l’ingresso senza chiave con pulsante start/stop, il cruise control e la regolazione dell’altezza del sedile del guidatore. L’allestimento Alpha top di gamma comprende inoltre fari automatici e una telecamera per il parcheggio posteriore. Doppi airbag anteriori, ABS con EBD, sensori di parcheggio posteriori, un sistema di avviso della velocità e promemoria per le cinture di sicurezza del guidatore e del passeggero sono di serie. Solo la versione automatica ha l’ESP e il controllo della tenuta di strada.

La nuova XL6 è alimentata da un motore a benzina ad aspirazione naturale da 1,5 litri che è stato impiegato nell’Ertiga e recentemente anche nella berlina Ciaz. Viene abbinato a un cambio manuale a cinque marce o a un convertitore di coppia automatico a quattro marce. Questo motore è ora BSVI-compliant e sforna 103 CV di potenza e 138 Nm di coppia.