Si reca in ospedale per partorire: doppia tragedia nella notte

tumori
Ospedale (Getty Images)

Una donna di 35 anni ed il feto di 38 settimane che portava in grembo sono deceduti all’ospedale di Ancona nella notte tra sabato e domenica. La Procura ha aperto un’inchiesta per chiarire le dinamiche e le cause del doppio decesso.

Tragedia ad Ancona dove una madre è morta nella notte tra sabato 24 e domenica 25 agosto all’ospedale Gaspare Salesi. La donna, una 35enne d’origine tunisina, si era recata presso la struttura del capoluogo marchigiano per dare alla luce il suo terzo figlio, ma qualcosa è andato storto e durante le pratiche per l’espulsione del feto, di cui i medici avevano constatato il decesso, anche la madre è morta. Sul caso la Procura della Repubblica di Ancona e l’Azienda ospedaliera hanno aperto due inchieste che dovranno chiarire quanto accaduto ed accertare eventuali responsabilità.

Leggi anche —> Farmaco, l’allarme dell’EMA: “Attenti agli effetti collaterali in questi casi”

Ancona, donna muore in ospedale dove si era recata per partorire: aperte due indagini

Una donna di 35 anni di origine tunisina, ma residente a Loreto, ed il figlio che portava in grembo sono deceduti presso l’ospedale Gaspare Salesi di Ancona nella notte tra sabato 24 e domenica 25 agosto. Secondo una prima ricostruzione riportata dalla redazione de Il Corriere Adriatico, la donna, già madre di due bambini, si era recata presso il nosocomio per dare alla luce il suo terzo figlio, ma i medici al momento della visita hanno constatato che il feto di sesso femminile era privo di battito ed hanno avviato le pratiche per il parto indotto. Durante le tecniche per la stimolazione delle contrazioni per l’espulsione del feto di 38 settimane, le condizioni della 35enne si sono aggravate e poco dopo è deceduta nonostante i tentativi dei medici di rianimarla e salvarle la vita. L’Azienda ospedaliera, come riportato da Il Corriere Adriatico, ha immediatamente aperto un’inchiesta interna per far chiarezza sull’accaduto ed ha informato la Procura del capoluogo marchigiano, la quale a sua volta ha aperto un fascicolo d’indagine che dovrà far luce sul doppio decesso ed accertare eventuali responsabilità.

Leggi anche —> Andrea Zamperoni, chef morto a New York: il giallo della donna svestita con lui