(Image by Motor1)

Dopo aver collaborato con la Subaru per la GT86 e con la BMW per la Supra, l’anno scorso Toyota ha raccontato a ‘Road and Track‘ il suo desiderio di riportare la Celica e/o la MR2.

Ora sembra che Toyota stia guardando in una direzione diversa sulla base di una dichiarazione piuttosto sorprendente fatta da un funzionario dell’azienda.

Parlando con ‘AutoIndustriya‘ durante una conferenza stampa della nuova Supra in Giappone, nientemeno che l’ingegnere capo della vettura, Tetsuya Tada, ha parlato di un’ipotetica resurrezione della MR2 dopo la sua scomparsa nel 2007. Alla domanda sulla casa automobilistica con cui vorrebbe lavorare per una potenziale quarta generazione di auto sportive, la sua risposta è stata “Porsche“.

Tuttavia, l’intervistatore sottolinea che non possiamo essere sicuri al 100% se Tada fosse effettivamente serio o se stesse solo scherzando. D’altra parte, tenendo conto della volontà di Toyota di unire le forze con altri produttori per ridurre i costi e accelerare lo sviluppo delle auto sportive, non è completamente fuori questione.

(Image by Motor1)

Una MR2 rinata si unirebbe non solo alla GT86 e alla Supra, ma anche al veicolo di punta della Toyota. Stiamo parlando della GR Super Sport, una vera e propria hypercar destinata ad avere un propulsore ibrido con una potenza di circa 1.000 cavalli.

La gamma Gazoo Racing, inaugurata quasi due anni fa in Giappone, comprende tutto, da una Vitz (Yaris), un’Harrier SUV fino a un paio di modelli Prius, quindi si può dire che Toyota è determinata ad arricchire la sua gamma in lungo e in largo. In realtà, un tweet di Toyota U.K. nel mese di febbraio ha parlato di piani per versioni ad alte prestazioni per quasi tutti i modelli dell’azienda.

Se non siete ancora convinti, lo stesso Tetsuya Tada ha parlato con ‘Autoblog‘ all’inizio di questo mese di come Toyota voglia introdurre nuove versioni della Supra su base annua.