Esteban Ocon nel box della Mercedes (Foto Charles Coates/Getty Images)
Esteban Ocon nel box della Mercedes (Foto Charles Coates/Getty Images)

F1 | La Mercedes sta per perdere il suo giovane talento: andrà in un altro team

La Mercedes avrebbe finalmente sciolto il suo dilemma di mercato piloti. A chi affidare la seconda guida della squadra campione del mondo in carica: rischiare con il nuovo, talentuoso ma inesperto, Esteban Ocon, oppure rinnovare il contratto dell’usato sicuro Valtteri Bottas? Questo era il problema che si poneva di fronte al team principal Toto Wolff in chiave 2020: “Entrambi meritano il sedile”, aveva dichiarato il boss. “Esteban perché ha attraversato momenti difficili e ha sicuramente la motivazione, l’energia e il talento per guidare una Mercedes. Valtteri perché ha l’esperienza, ha dimostrato la sua velocità e aiuta moltissimo Lewis a far crescere la scuderia”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Alla fine, i vertici di Brackley hanno deciso da che parte far pendere l’ago della bilancia: sarà ancora Bottas il loro secondo pilota per la prossima stagione. Decisivo sarebbe stato il sostegno di Hamilton al suo attuale compagno di squadra (“Chiederemo il suo parere, dopotutto deve restare contento con noi”, aveva messo in chiaro Wolff), ma anche qualche incertezza sul comportamento di Ocon: “Ha dimostrato in più occasioni nella sua carriera di essere un pilota molto egoista”, ha sottolineato l’ex campione del mondo Jacques Villeneuve ai microfoni della rivista specializzata tedesca Auto Bild. “Non credo che Toto voglia un duello fratricida costante alla Mercedes”.

Ocon emigra dalla Mercedes alla Renault

Ma se Bottas resterà in squadra, d’altro canto Ocon non potrà accettare di trascorrere un’altra stagione in panchina nel ruolo di collaudatore, che ha assunto dopo aver perso il posto alla Racing Point alla fine della scorsa stagione. Come aveva chiarito, nel caso in cui non fosse arrivata la promozione alla Stella d’argento, il francese avrebbe cercato altrove un sedile da titolare, anche a costo di lasciare il costruttore che lo ha allevato nel suo vivaio durante tutta la sua carriera nelle categorie propedeutiche.

Ed Esteban un team alternativo lo avrebbe anche trovato: si tratterebbe della Renault, che punterebbe proprio sul suo connazionale transalpino per diventare il nuovo compagno di squadra di Daniel Ricciardo nel 2020. A farne le spese sarebbe Nico Hulkenberg, che il team di Enstone non ha alcuna intenzione di riconfermare, e che potrebbe a sua volta trovare posto in Haas, al posto di Romain Grosjean, altro pilota in odore di appiedamento. Sempre che riesca a battere la concorrenza di un altro candidato tedesco alla squadra americana: il collaudatore della Ferrari Pascal Wehrlein