Fernando Alonso (©Getty Images)

F1 | Fernando Alonso rivela: “È stato davvero scioccante”

Volato lo scorso marzo in Namibia per effettuare un primo test di assaggio alla Dakar che con ogni probabilità lo vedrà alla partenza nel 2020, Fernando Alonso aveva ammesso di essere rimasto sconvolto dalle difficoltà incontrate.

Allo stesso modo, lo spagnolo ha ribadito il concetto alla vigilia della quattro giorni di prove che sta effettuando sempre in Africa  per cominciare la fase di preparazione vera e propria alla maratona. Nato e cresciuto sui piatti circuiti, il due volte iridato di F1 ha ammesso di essere rimasto impressionato dalle dune, da sempre ostacolo più grande per i pistaioli o i rallisti puri che si misurano nel pericoloso raid che presenta in contemporanea auto, quad, moto e camion.

Leggi anche —> Alonso risale in macchina: così si preparerà al debutto alla Dakar 2020

In Namibia era stato interessante, ma quando ho affrontato per la prima volta le dune sono rimasto scioccato. Vanno approcciate con grande rispetto, in quanto richiedono una tecnica di cui personalmente non ero in possesso ed infatti ho faticato parecchio per uscirne“, ha affermato a Motorsport.com.

Finora abbiamo lavorato su percorsi semplici, seguendo una road-map dettagliata preparata con precisione dal team Gazoo“, ha proseguito consapevole di dover alzare l’asticella per poter davvero essere in grado di misurarsi alla pari con gli avversari a gennaio. “Ho cercato di camminare prima di correre, ma pian piano dovrò acquisire fiducia e progredire. L’augurio è di avere meno spaventi“, ha concluso.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Terminato questo test, il prossimo passo dell’asturiano sarà la partecipazione alla Harrismith 400 il 13 e 14 settembre, round del campionato South African Cross Country Series, in due fasi. Prima dello start e poi fuori competizione durante la manifestazione. A fargli da navigatore dovrebbe essere il super veterano Eric Coma, ad oggi impegnato con la KTM, ma soprattutto responsabile della Dakar.

Chiara Rainis