Farmaco ritirato
Un farmaco ritirato, la marca ed i motivi di questo provvedimento – FOTO: tuttomotoriweb.com

Un farmaco ritirato dagli scaffali di tutte le farmacie d’Italia: ne dà comunicazione la stessa ditta produttrice, via alle verifiche.

Arriva la comunicazione da parte degli entri preposti di un lotto di farmaco ritirato a scopo precauzionale. Il prodotto è comunemente utilizzato per la cura della sindrome premestruale, ed ora è stato tolto dagli scaffali di tutte le farmacie d’Italia, come fatto sapere dall’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco. Questo medicinale, nel suo lotto, è nello specifico il PROGEFFIK*200 mg 15 cps – AIC 035042305 prodotto da Effik Italia Spa. Viene prescritto anche per regolamentare le alterazioni del ciclo mestruale legate ad alterazioni dell’ovulazione o ad altre situazioni, come anovulazione, mastopatie benigne e premenopausa. Inoltre l’utilizzo di questo farmaco ritirato è concesso anche nelle terapie ormonali sostitutive della menopausa.

LEGGI ANCHE –> Professoressa abusa della sua studentessa 15enne malata: “Una mostruosità” – FOTO

Farmaco ritirato, il motivo ed il lotto interessato

È stata la stessa ditta produttrice ad informare l’Aifa circa alcune irregolarità riscontrate in questo medicinale. In particolare è stato notato come le capsule del lotto incriminato tendano a non dissolversi una volta poste in acqua per l’assunzione, come invece dovrebbe accadere normalmente. Il lotto richiamato è il n° 18K20, con data di scadenza indicata in novembre del 2021. Come detto, proprio la Effik Italia Spa ha segnalato il caso con avvio della relativa procedura di ritiro, che ha portato il Comando Carabinieri per la Tutela della Salute – Nas ad agire come da prassi, con le procedure di verifica necessarie.

LEGGI ANCHE –> Prodotto ritirato da tutte le farmacie d’Italia: nome e lotti