(Image by Motor1)

Le voci erano vere – Mercedes sta finalmente elettrizzando alcuni modelli della sua gamma di auto compatte installando un gruppo propulsore ibrido plug-in nella due volumi Classe A, nella berlina Classe A e nel minivan Classe B.

Con il suffisso “250e” e il marchio “EQ Power“, il trio mantiene in gran parte il design dei modelli alimentati in modo convenzionale, ma ovviamente con un tappo carburante aggiuntivo sul posteriore per caricare la batteria da 15,6 kWh.

Il cuore dei modelli 250e è lo stesso motore a benzina turbo a quattro cilindri da 1,33 litri che troverete in una normale Classe A o Classe B. Produce 158 cavalli e 250 Newton-metri di coppia e lavora insieme ad un motore elettrico da 101 CV e 300 Nm. Il sistema PHEV consente una potenza combinata di 215 CV e 450 Nm ed è collegato a un cambio automatico a doppia frizione a otto velocità.

(Image by Motor1)

Il sistema elettrificato aiuta la cinque porte a toccare i 100 km/h in soli in 6,6 secondi, mentre la sua controparte berlina ha bisogno di un decimo di secondo in più.

Per quanto riguarda la velocità massima, la due porte e il minivan riescono a toccare i 235 km/h rispetto alla velocità leggermente superiore di 240 km/h raggiunta dalla berlina. In modalità puramente elettrica, tutti e tre non superano i 140 km/h.

La batteria raffreddata ad acqua pesa circa 150 chilogrammi e fornisce al portello A250e un’autonomia a emissioni zero tra i 60 e i 68 chilometri per WLTP o 74-76 km secondo il regime NEDC.

La berlina offre un raggio d’azione leggermente superiore, 61-69 km WLTP / 75-77 km NEDC.

Per quanto riguarda il people-mover, la B250e può fare da 56 a 67 km WLTP o da 70 a 77 km NEDC prima dell’esaurimento totale della batteria.

Con la corrente alternata (AC), la batteria può essere caricata dal 10% al 100% in 1 ora e 45 minuti. La carica a corrente continua (DC) carica la batteria dal 10% all’80% in circa 25 minuti.

Mercedes desidera sottolineare che l’hardware aggiuntivo ha solo “lievi limitazioni sul volume del bagagliaio” grazie alla sua struttura intelligente. Un esempio è il sistema di scarico, che invece di estendersi fino all’estremità dell’auto, termina in un’uscita centrale sotto il pavimento e ha il silenziatore posteriore posizionato all’interno del tunnel di trasmissione. Inoltre, il serbatoio della benzina è integrato nello spazio di montaggio dell’assale, facendo così spazio per la batteria sotto i sedili posteriori.

La casa automobilistica tedesca sta già prendendo ordini per i modelli elettrificati della Classe A e nelle prossime settimane aprirà gli ordini per la B250e. Sul mercato interno, la berlina A250e prende il via a 36.943 euro, seguita dalla berlina a 37.300 euro e dal minivan a 37.663 euro.

A partire dal 2020 saranno disponibili oltre 20 veicoli a marchio EQ Power.