Lewis Hamilton (©Getty Images)

F1 | Hamilton sprona la Mercedes: “Non siamo ancora al top”

Detta così sembra una battuta. Considerato che ad oggi vanta un bottino di 438 punti contro gli appena 288 della Ferrari, l’affermazione pronunciata da Lewis Hamilton circa la mancanza di forma della Mercedes sembra davvero incredibile, ma così è.

Per quanto mi riguarda ho vinto otto delle dodici gare finora disputate, ciò significa che in quattro weekend sono siamo stati perfetti. Tra l’altro in alcuni appuntamenti siamo stati fortunati. La Rossa era più veloce, ma per errori della squadra o dei piloti, piuttosto che per defaillance tecniche, a volte non è riuscita a portarsi a casa il massimo punteggio come in Bahrain e a Baku. Essendo tutti al limite non possiamo dare nulla per scontato“, ha sostenuto il cinque volte iridato, più determinato che mai a mietere successi a go go dal Belgio in avanti.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Il bello della nostra equipe è non è mai compiacente. Anche se abbiamo raggiunto tanto successo, tutti continuano a spingere forte. Nessuno si sente meglio dell’altro e ci sosteniamo a vicenda“, ha proseguito elogiando il gruppo di Stoccarda esortandolo a non mollare. “Chi mostra perplessità sulle nostre vittorie dovrebbe ricordarsi com’è dura farcela sebbene si disponga di un’auto competitiva“.

Nonostante la supremazia delle Frecce d’Argento, per il britannico la seconda fatta di campionato sarà particolarmente complessa.

Mi aspetto un finale di mondiale molto più complesso rispetto all’inizio. Il Cavallino ha a disposizione un buon pacchetto anche se la sua filosofia di lavoro non sempre ha pagato quest’anno“, ha quindi analizzato il potenziale degli avversari. “Circa la Red Bull, non so quali modifiche abbiano apportato alla vettura, ma pare abbiano trovato la chiave. Di sicuro il motore ha fatto un grande passo avanti. Noi, come detto, non siamo perfetti. Ci restano delle aree da rafforzare“.

Chiara Rainis