Fernando Alonso (Foto Dutch Photo Agency/Red Bull)
Fernando Alonso (Foto Dutch Photo Agency/Red Bull)

Dakar | L’indiscrezione: Fernando Alonso avrebbe deciso dove correrà nel 2020

Niente Formula 1. Fernando Alonso è destinato a rimanere (almeno) per un altro anno lontano dal Mondiale, per dedicarsi ancora ad un’altra specialità dell’automobilismo che non ha mai provato prima. Secondo le voci circolate sulla stampa specializzata nelle ultime ore, infatti, Alonso avrebbe intenzione di partecipare all’edizione 2020 della Dakar, difendendo sempre i colori della Toyota, con i quali ha conquistato due vittorie alla 24 Ore di Le Mans e il titolo iridato Endurance nella stagione appena conclusa.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Riporta l’emittente televisiva francese France Television che il due volte campione del mondo di F1 si metterebbe al volante della maratona del deserto affiancato da un navigatore d’eccezione, Marc Coma, cinque volte vincitore di questa corsa in moto con la Ktm e poi direttore di gara dal 2015. Le voci su una possibile iscrizione di Alonso alla Dakar, del resto, si diffusero già dal marzo scorso, quando l’asturiano provò per la prima volta un Toyota Hilux per due giorni nel deserto del Kalahari, in Sudafrica, lavorando con un altro ex vincitore del rally, Giniel de Villiers.

Nando si meritò nell’occasione i complimenti del team boss di Toyota Gazoo Sudafrica, Glyn Hall: “Lavorare con un pilota del suo calibro è stata un’esperienza fantastica per il team, e non stento a capire perché abbia vinto così tanto in pista”, aveva commentato. “Si è preparato molto bene per questo test e si è impegnato ad imparare il più possibile nell’arco dei due giorni. I rally raid sono una disciplina completamente diversa rispetto alle gare su circuito, ma Fernando ha fatto progressi incredibili ed è sembrato anche divertirsi molto”.

Per Alonso non c’è spazio in Formula 1

Recentemente lo stesso Alonso aveva però allontanato l’ipotesi di una sua partecipazione alla Dakar, per via della sua mancanza di esperienza e della sua volontà di tentare questa avventura solo quando si sarebbe potuto dimostrare realmente competitivo: “Se faccio la Dakar è per farla bene”, aveva detto il 38enne spagnolo nel giugno scorso. “Rientra tra le mie abitudini fare così, soprattutto perché, quando gareggio da qualche parte, c’è molta attenzione su di me”. In realtà queste parole nascondevano l’attesa di capire se si sarebbe liberato un sedile nei top team di Formula 1, in cui avrebbe potuto trovare posto.

Così non è stato, e dunque per Fernando può essere davvero giunto il momento di dedicarsi alle gare su sterrato a tempo pieno. Il suo piano sarebbe quello di prepararsi con una partecipazione al Rally del Marocco, ultima prova del campionato Rally Cross Country 2019, in programma dal 4 all’8 ottobre prossimi, per poi disputare la Dakar 2020 dal 5 al 17 gennaio nella sua nuova location in Arabia Saudita. Si attende ora solamente una comunicazione ufficiale dalla Toyota per confermare la notizia.