scott redding
Scott Redding (Getty Images)

L’ultimo weekend non è stato positivo per Scott Redding. Presentatosi a Caldwell da leader del British Superbike Championship 2009, se ne è andato da secondo in classifica dopo il sorpasso effettuato dal compagno Joshua Brookes.

L’ex pilota MotoGP ha chiuso Gara 1 al quarto posto, distante oltre 9″ dal vincitore Danny Buchan su Kawasaki e a circa 8″ dal proprio teammate (giunto secondo). Partenza negativa nella manche e poi una rimonta che non lo ha portato sul podio. In Gara 2 è andata decisamente peggio, visto che Redding è stato steso dalla Honda di Andy Irwin al secondo giro. Scott aveva avuto un altro start difficile, per via di un contatto con Jason O’Halloran, e la sua corsa è terminata molto presto.

Zero punti e tanta rabbia. Infatti, il pilota del team Be Wiser Ducati ha subito reagito nei confronti di Irwin correndogli incontro e arrivando al contatto fisico. Il collega della Honda si è scusato e ha provato a spiegarsi, ma la furia di Redding era incontrollabile. Non c’è stata alcuna “rissa”, però il nervosismo di Scott era evidente. Il suo ritiro ha spalancato le porte al sorpasso di Brookes, vincitore di Gara 2 BSB a Caldwell, nella classifica generale del campionato.