Superbike, ufficiale: Eugene Laverty correrà col team BMW nel 2020

0
216
Eugene Laverty
Eugene Laverty (Getty Images)

Il team BMW Motorrad WorldSBK ha rotto gli indugi, annunciando oggi che nel 2020 sarà Eugene Laverty ad affiancare Tom Sykes. Il ritorno nel campionato mondiale Superbike di Markus Reiterberger non è stato convincente, dunque è maturata la decisione di cambiare.

L’esperto pilota nord-irlandese in questa stagione sta correndo con il team Go Eleven in sella alla Ducati Panigale V4 R e, a causa di alcuni problemi fisici, non ha ancora raccolto i risultati che sperava. La brutta caduta di Imola con le fratture di entrambi i polsi lo ha tenuto out diverso tempo. E’ rientrato a Laguna Seca, però non al 100%. La pausa estiva può aiutarlo a ripresentarsi in forma per l’appuntamento di settembre a Portimao (Portogallo).

Superbike 2020, Laverty in BMW con Sykes

Laverty ci tiene a concludere positivamente questo campionato mondiale Superbike 2019, prima di concentrarsi sul progetto BMW. La S1000 RR è una moto cresciuta costantemente nell’arco della stagione e i risultati di Sykes parlano in modo chiaro. Con la conferma certa del campione SBK 2013, c’era da completare il team con un altro pilota. Il posto era molto ambito e alla fine la casa di Monaco ha optato per Eugene, un altro veterano della categoria.

Marc Bongers, direttore di BMW Motorrad Motorsport, ha dichiarato: «Diamo il benvenuto a bordo ad un pilota di grande esperienza, qualcuno che ha anche molta familiarità con il team di Shaun Muir. Allo stesso tempo, vorremmo ringraziare Markus Reiterberger. È stato strettamente coinvolto nello sviluppo della versione da corsa della nuova RR fin dall’inizio, ed è stato quindi determinante per il successo di cui abbiamo goduto. Faremo tutto il possibile nelle restanti gare per assicurarci di concludere con successo la stagione con Markus».

Effettivamente Laverty conosce già bene il team principal Shaun Muir, visto che hanno lavorato assieme nella precedente esperienza in Aprilia. Il patron della Shaun Muir Racing ha commentato così l’annuncio di oggi: «Lui porta con sé una vasta esperienza. Crediamo fermamente che possa essere un forte sfidante per il podio. Speriamo che, non appena scenderà in pista durante i test pre-stagionali a novembre, la moto sarà su un altro livello. Ritengo che la combinazione della sua esperienza e della sua velocità sarà una gradita aggiunta al progetto WorldSBK».

Matteo Bellan