Nadia Toffa, i colleghi de ‘Le Iene’ in lacrime ed ancora increduli al funerale – VIDEO

0
6001
Nadia Toffa Iene
I colleghi de Le Iene ancora increduli per la scomparsa di Nadia Toffa – FOTO: screenshot

Si è svolto il funerale di Nadia Toffa ed i suoi compagni di avventura a ‘Le Iene’ hanno colpito per la commozione e le lacrime mostrate.

C’erano praticamente tutti i colleghi di Nadia Toffa che con lei hanno condiviso una importante esperienza lavorativa ma prima ancora umana a ‘Le Iene‘. I funerali si sono svolti nella mattinata del 16 agosto nella cattedrale di Brescia, la città dove lei è nata 40 anni fa. E a darle un ultimo saluto c’erano le iene del presente ma anche del passato, come Enrico Lucci. Presenti poi anche Pablo Trincia, Matteo Viviani, Filippo Roma e Dino Giarrusso. Ed anche chi non ha potuto esserci, per un motivo o per un altro, ha comunque affidato al web i propri messaggi di dolore e di commozione per la coraggiosissima Nadia Toffa. Nella cattedrale comunque era presente quasi tutto il cast al completo, con anche diversi operatori e tecnici de ‘Le Iene’ e l’autore Davide Parenti. Il quale ha fornito un retroscena molto significativo su quelli che sono stati gli ultimi mesi di Nadia (“Sapeva che sarebbe morta”). Dino Giarrusso ha parlato della Toffa come di “una persona molto brava. Per me è stata un esempio prima e lo è stata anche dopo”, come documentato in un video de ‘La Repubblica’.

LEGGI ANCHE –> Funerale Toffa, la nipote in lacrime: “Alla mia dolcissima zia”

Nadia Toffa, Le Iene presenti al completo: “Se ne va una grande persona”

L’ultimo saluto a Nadia Toffa ha visto in generale la presenza di moltissime altre persone. Oltre ai parenti ed agli amici stretti ed i colleghi, sono stati tantissimi altri coloro che hanno voluto esserci per darle l’addio, tra ammiratori e gente comune. Ad officiare la cerimonia funebre è stato Don Maurizio Matriciello, parroco del comune napoletano di Caivano coinvolto nei fatti bruttissimi della cosiddetta ‘Terra dei Fuochi’ per essersi esposto in prima persona in favore dei cittadini del posto, contro gli interessi della camorra. La Toffa aveva preso a cuore questa vicenda, da qui il forte legame con il prete campano. Che lei stessa aveva richiesto come officiante del proprio funerale. “Nadia ha avuto fame e sete di giustizia dove ci sono i più bistrattatati nella Terra dei Fuochi. Nadia era dalla parte dei più deboli. Nadia, tu sei stata amata perché hai amato la verità e hai fatto del tuo lavoro una missione, come dovremmo fare tutti. Come si fa a comprendere una ragazza bella e sveglia che dice “porto una parrucca”? Lei ha avuto il coraggio di dire “questa è una parrucca”, è stato il discorso iniziale di una toccante omelia.

LEGGI ANCHE –> Funerale Toffa, l’omaggio de Le Iene commuove l’Italia