Nadia Toffa funerale, folla in lacrime per le parole di Don Patriciello

Nadia Toffa funerale, il commovente discorso di Don Patriciello

Sono partiti alle 10:30 i funerali di Nadia Toffa, la conduttrice de le Iene scomparsa tragicamente il 13 agosto dopo due anni di lotta contro il cancro. A celebrare la funzione è Don Maurizio Matriciello, parroco di Caivano, conosciuto per il suo impegno nella Terra dei Fuochi. È stata lei stessa a volerlo come parroco per il suo funerale. La bara bianca è stata scortata dai parenti, con tanti fiori sopra e la cravatta nera delle Iene.

Nadia Toffa, folla in lacrime per l’ultimo saluto – -> FOTO –> LEGGI QUI

“Nadia ha avuto fame e sete di giustizia dove ci sono i più bistrattatati nella Terra dei Fuochi” ha cominciato il Parroco, introducendo il suo discorso. “Nadia era dalla parte dei più deboli. Nadia, tu sei stata amata perché hai amato la verità e hai fatto del tuo lavoro una missione, come dovremmo fare tutti. Come si fa a comprendere una ragazza bella e sveglia che dice “porto una parrucca”? Lei ha avuto il coraggio di dire “questa è una parrucca!”. Nadia, hai raccontato la tua paura, le tue speranze, la tua è stata vita fino all’ultimo respiro. Hai capito che la vita è vita anche quando si fa pesante. Sei stata coraggiosa e umile, sei stata una iena, ma anche una colomba. Se stata forte, ma a me non me la dai a bere, sei stata forte ma anche fragile, sei stata una donna amante della giustizia. Sei stata capace di mettere l’Italia sotto sopra, in subbuglio in questi giorni, hai unito nord e sud, la terra dei Fuochi con Brescia, sei entrata nel cuore di tutti. Nadia diceva che la preghiera era un dono, chi è che lo dice al giorno d’oggi? Nessuno. È per tutti un fastidio andare in chiesa” poi, rivolgendosi ai genitori straziati dal dolore: “La bara è una cosa terribile, che non sopportiamo. Ma cercate di vederla come una culla, questa bara la cullerà in eterno. Adesso Nadia, mandaci un segno. Fa’ un’inchiesta in paradiso e facci sapere com’è lassù”.