Motomondiale, un campione del mondo condannato a 4 mesi di carcere

Moto3 - Danny Kent
Moto3 – Danny Kent (Getty Images)

Motomondiale | Un campione del mondo condannato a 4 mesi di carcere

Incredibile quanto accaduto a Danny Kent, l’ex campione del mondo Moto3 è stato, infatti, condannato a 4 mesi di carcere. La pena però è stata congelata per 12 mesi. Secondo quanto riportato da “Marca”, il rider britannico sarebbe stato accusato del possesso di un coltello con una lama di 15 centimetri.

Il 7 marzo scorso a quanto pare in un parcheggio Kent avrebbe avuto una colluttazione con un 63enne e suo fratello e avrebbe poi estratto l’arma per difendersi dall’uomo. L’ex campione del mondo si sarebbe difeso affermando che era andato lì per riscuotere un debito.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Kent ha subito chiesto scusa per l’accaduto

Kent si è subito scusato con la corte per l’accaduto, secondo il suo avvocato il britannico avrebbe avuto con sé il coltello poiché visto il suo lavoro lo avrebbe spesso usato per aprire scatole e altro.

Per ora la corte lo avrebbe condannato inoltre a versare 125 euro di risarcimento alla vittima e altri 93 euro per i costi del processo. Purtroppo il campione inglese dopo quel magico 2015 non è riuscito più a ripetersi e attualmente milita nella Superbike britannica.

Antonio Russo