nadia toffa
Quando Nadia Toffa parlò di un partner assente – FOTO: instagram

Pochi mesi fa Nadia Toffa mise fine alla sua storia d’amore per via di un atteggiamento del suo fidanzato di allora inqualificabile: “Meglio senza di lui”.

Durante l’anno e mezzo che Nadia Toffa ha passato a lottare contro il cancro c’era stato modo, per i suoi affezionatissimi fans, di venire a conoscenza di alcuni dettagli sulla sua vita privata. La 40enne originaria di Brescia aveva svelato di trovarsi in una relazione particolare con una persona, poi però, d’un tratto, annunciò di essersi separata da quest’ultima. Tutto per colpa del disinteresse di questo uomo nei confronti di ciò che stava vivendo Nadia. La rottura risale ad aprile, con la Toffa che ne parlò su Instagram, in un lungo messaggio nel quale si sfogava dell’insensibilità del suo partner. “Questa persona non si è ricordata neppure di una mia visita di controllo”. Una cosa decisamente non normale in una relazione, specialmente in una situazione del genere, dove il partner deve rappresentare la colonna portante ed il principale motivo per andare avanti contro ogni difficoltà.

LEGGI ANCHE –> Nadia Toffa, la sua bara è bianca: camera ardente strapiena – FOTO

Nadia Toffa, lo sfogo sul partner assente

“Buongiorno amici miei, tempo fa vi avevo parlato di una specie di compagno. Beh l’ho lasciato. Non si è ricordato manco di un controllo; non mi ha mai accompagnata a una chemioterapia. Torno a ballare da sola. Decisamente! Sto con chi il tempo per me lo trova; i miei amici, tra cui ci sono colleghi adorati; la mia famiglia specialissima ; voi! Chi ti vuole bene il tempo lo trova giusto?! Che ne dite?”. Queste parole scatenarono una sorta di gara di affetto dei followers di Nadia Toffa nei confronti di quest’ultima. Che infatti venne ampiamente consolata. E purtroppo questo è solo uno dei tanti aneddoti dei quali ci ritroviamo a parlare, per ricordare una persona che ha mostrato sempre tanto coraggio, tanta dignità e tanta forza di volontà in qualunque peripezia vissuta nella sua troppo breve vita.

LEGGI ANCHE –> Nadia Toffa, Paolo Veronesi: “Un esempio per chi vive il suo stesso male”