Jorge Lorenzo dà l’appuntamento per il suo ritorno in moto (VIDEO)

Jorge Lorenzo in sella alla sua Honda (Foto Oscar Carrascosa/Red Bull)
Jorge Lorenzo in sella alla sua Honda (Foto Oscar Carrascosa/Red Bull)

MotoGP | Jorge Lorenzo dà l’appuntamento per il suo ritorno in moto (VIDEO)

“Ciao a tutti. Abbiamo appena concluso il nostro allenamento in bicicletta dopo due mesi in cui non ho potuto guidarla”. Con queste parole, consegnate ad un video-selfie che poi è stato a sua volta pubblicato sul suo profilo ufficiale di Twitter, Jorge Lorenzo ha confermato nei giorni scorsi la notizia tanto attesa: la sua ripresa dall’infortunio è finalmente completata. Il campione maiorchino è tornato in forma, è riuscito a risalire su due ruote (anche se, per il momento, quelle senza motore con cui ama tanto allenarsi) e può perfino dare l’appuntamento per il suo rientro in moto: “Speriamo che mio possiate rivedere già da Silverstone, a presto”.

Costretto ad una lunga assenza dalle corse per la convalescenza a seguito della frattura alle vertebre riportata durante le prove libere del Gran Premio d’Olanda ad Assen, nel giugno scorso, Jorge Lorenzo è dunque guarito e già dal prossimo fine settimana, al Gran Premio di Gran Bretagna, potrà riprendere il suo posto sulla Honda ufficiale, tenuto in caldo dal collaudatore Stefan Bradl. Dalle sue parole, tuttavia, traspare anche una certa cautela: “Speriamo”, ha precisato lui nel suo messaggio video, visto che a dare l’ultima parola come sempre saranno i medici, che lo esamineranno al giovedì prima di pronunciare il loro nulla osta al ritorno in sella.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Anche se otterrà il semaforo verde della Clinica mobile, comunque, la sua prolungata guarigione renderà necessario che il cinque volte iridato si prenda del tempo per recuperare le perfette condizioni, sia mentali che fisiche. E ritrovare la confidenza con un mezzo, la Honda, con il quale finora il feeling era mancato anche al netto dei guai fisici. A mettere le mani avanti è stato il team principal Alberto Puig: “Sappiamo che non sarà al 100%: dopo un infortunio così lungo come questo, che lo ha tenuto lontano dalla moto per due mesi, è difficile ritrovare la velocità. Vogliamo che ritrovi la motivazione di correre, di far parte della squadra, di darci le sue indicazioni e andare avanti”.

In compenso, nel frattempo, il nome di Jorge Lorenzo è circolato eccome nel paddock della MotoGP: proprio lui è stato al centro delle voci di mercato a margine dell’ultimo Gran Premio d’Austria. Por Fuera è stato corteggiato dalla Ducati che gli ha offerto un posto nel team satellite Pramac per il 2020, ma alla fine ha optato per restare in Honda, onorando così anche il secondo anno del suo contratto.