Ospedale
Ospedale (foto dal web)

Una ragazza di soli 16 anni si trova ricoverata in coma all’ospedale Cisanello di Pisa dopo aver assunto alcol e droga insieme alle amiche. Sul caso indagano i carabinieri del capoluogo di provincia toscano.

Una ragazza di 16 anni è stata ricoverata all’ospedale Cisanello di Pisa in gravi condizioni. La sedicenne sarebbe giunta al pronto soccorso dell’ospedale del capoluogo di provincia toscano domenica 11 agosto già in coma, dopo una notte trascorsa insieme alle amiche per il centro storico della città. La ragazza, secondo quanto appurato dai medici del nosocomio, avrebbe consumato alcol e droga che le avrebbero causato una grave intossicazione. Su quanto accaduto stanno indagando i carabinieri di Pisa che dovranno ricostruire quanto accaduto ed individuare i responsabili che hanno ceduto le sostanze stupefacenti alle tre amiche.

Ragazza di 16 anni in coma dopo un mix di alcol e sostanze stupefacenti: determinanti le prossime ore

Intossicazione da mix di alcol e sostanze stupefacenti“, questo il bollettino sanitario formulato dai medici all’ospedale Cisanello di Pisa che hanno preso in cura una sedicenne arrivata al pronto soccorso domenica 11 agosto. La ragazza, secondo quanto ricostruito sino ad ora e riportato dalla redazione de La Nazione, avrebbe trascorso la serata di sabato insieme a due amiche per le vie del centro di Pisa per locali e successivamente avrebbe consumato della cocaina. Terminata la serata il trio si sposta nella casa di una delle ragazze per dormire, dove accusa dei malori come vomito e nausea prima di addormentarsi. Il giorno successivo la sedicenne non risponde al richiamo delle amiche che allertano subito i soccorsi. Sul posto arriva un’ambulanza del 118 ed i sanitari trasportano la ragazza all’ospedale dove arriva in condizioni disperate ed in coma. Come riporta la redazione de La Nazione, i medici che l’hanno presa in cura hanno riferito che saranno determinanti le prossime 7296 ore e la prognosi rimane riservata. Sul caso stanno indagando i carabinieri di Pisa che hanno avviato le indagini per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti e risalire alle persone che hanno ceduto la droga alle tre ragazze.

Leggi anche —> Morte Nadia Toffa, il dolore dei fan: “Non dovevi andartene così presto”