Placido Domingo
Placido Domingo (Getty Images)

Il noto tenore Placido Domingo è stato accusato da alcune donne di molestie sessuali. La leggende dell’opera lirica si è difeso smentendo le accuse.

La leggenda della lirica Placido Domingo è stata accusata di molestie sessuali da nove donne. Le presunte vittime sarebbero otto cantanti e una ballerina, le quali hanno raccontato all’Associated Press quanto avrebbero subito dal tenore. Secondo il racconto delle accusatrici, Domingo avrebbe cercato di spingere le donne ad avere rapporti sessuali con lui in cambio di ruoli ed a volte punendole professionalmente di fronte ad un rifiuto. Immediata la risposta della leggenda dell’opera lirica che ha rilasciato una dichiarazione all’Associated Press smentendo quanto affermato dalle accusatrici.

Placido Domingo accusato di molestie sessuali: il noto tenore smentisce

Piovono pesanti accuse su uno dei volti più celebri dell’opera lirica, Placido Domingo. Il tenore e direttore d’orchestra con alle spalle oltre 50 anni di carriera, è stato accusato di molestie sessuali nei confronti di nove donne, otto cantanti e una ballerina. A raccontare tali presunte molestie sarebbero state le vittime che hanno rilasciato alcune dichiarazioni all’Associated Press, spiegando di aver subito approcci insistenti, palpeggiamenti, telefonate a tarda notte. Le donne, che hanno deciso di mantenere anonima la propria identità ad eccezione del mezzosoprano in pensione Patricia Wulf, hanno raccontato che Domingo le aveva spinte ad avere dei rapporti sessuali in cambio di ruoli o addirittura punite professionalmente in caso di un rifiuto. Il tenore 78enne, che ha festeggiato da poco il 50esimo anno di carriera in un concerto 30 anni dopo la storica serata dei Tre Tenori con Luciano Pavarotti e José Carreras, ha risposto subito alle accuse rilasciando una dichiarazione all’Associated Press, ma non rispondendo alle domande. Domingo non ha risposto direttamente alle domande dell’AP, ma ha affidato la sua versione a una nota: “Le accuse di questi individui anonimi -riporta Il Fatto Quotidianoche si riferiscono a trent’anni fa sono profondamente preoccupanti, e, così come sono presentate, molto inaccurate. Ad ogni modo -prosegue Domingo- è doloroso per me sentire di aver turbato o di aver messo qualcuno a disagio, non importa quanto tempo fa, e nonostante le mie migliori intenzioni. Credevo che tutte le mie interazioni e relazioni fossero state sempre consensuali e accolte con favore. Le persone che mi conoscono e che hanno lavorato con me sanno che non farei mai volontariamente del male o che mai offenderei qualcuno“. Il tenore poi ha proseguito spiegando: “Riconosco tuttavia che le regole e gli standard con i quali ci dobbiamo misurare oggi sono molto diversi da quelli del passato“. Infine il noto tenore ha concluso spiegando di sentirsi “fortunato e privilegiato” per la sua carriera e di volersi comportare “seguendo standard più alti“.

Leggi anche —> Terrore in pieno centro: uccide una donna al grido di “Allah Akbar”