Jack Miller e Johann Zarco
Jack Miller e Johann Zarco (Getty Images)

MotoGP, KTM: tre nomi importanti per il dopo Zarco

Ora che la rottura tra Johann Zarco e KTM è diventata ufficiale alla fine della stagione, il marchio austriaco è obbligato a trovare un pilota che occuperà la sua sella nel 2020 al fianco di Pol Espargarò.

L’opzione più logica per il marchio Mattighofen è quella di promuovere il rookie Miguel Oliveira, ma questa possibilità sembra essere esclusa, come spiegato dal direttore del team francese, Hervé Poncharal, in Austria. “KTM mi ha promesso oggi che Oliveira rimarrà alla Tech3 nel 2020 “, ha detto Hervé domenica pomeriggio, quando la notizia che Zarco sarebbe partito alla fine dell’anno stava già diffondendosi nel paddock.

Qualora Johann Zarco avesse rinunciato a concludere la stagione 2019 con KTM la scelta sarebbe ricaduta su Dani Pedrosa (che probabilmente avrebbe rifiutato) e poi su Mika Kallio. KTM sta già testando il mercato in Moto2, dove in questo momento hanno in mente solo due piloti: Alex Márquez e Remy Gardner. KTM, saputo del possibile ingaggio di Jorge Lorenzo da parte di Pramac, si è precipitata a corteggiare Jack Miller, ma l’australiano proseguirà l’avventura in Ducati anche per il 2020, dal momento che la moto gli consente di puntare costantemente al podio.

“Qui posso lottare per il podio. Non voglio perdere questa opportunità. Mi sono rotto il culo per candidarmi al podio con la Ducati. Non voglio fare un passo indietro adesso… KTM sta andando alla grande”, ha ammesso il pilota australiano. “Hanno reagito in modo incredibilmente veloce quando sono emerse voci sulla possibile marcia di Jorge verso la Ducati. Sono grato che KTM abbia pensato rapidamente a me. Ma è il mio secondo anno con la Ducati e voglio approfittare di tutto il lavoro che ho fatto con questa moto nel 2020”.