Andrea Iannone
Andrea Iannone

MotoGP, Andrea Iannone ultimo e felice: “Ho guidato al massimo”

Un altro week-end da dimenticare per i due piloti dell’Aprilia Aleix Espargarò e Andrea Iannone. Lo spagnolo ha chiuso 14esimo portando a casa 2 punti, 16° il pilota di Vasto che, considerando le diverse cadute, equivale all’ultimo posto.

Sebbene il Red Bull Ring fosse una di quelle piste meno indicate alla RS-GP, non fanno miracoli i due piloti della casa di Noale. È stata una gara difficile per entrambi i piloti dell’Aprilia Racing Team Gresini. Dopo una buona partenza che lo aveva proiettato al limite della top-10, Aleix è rimasto coinvolto in una serie di contatti alla curva 3 che gli hanno fatto perdere le posizioni guadagnate. Ritrovatosi ultimo, il pilota spagnolo ha recuperato terreno ma la difficoltà nel sorpassare ha limitato la sua rimonta. “Questo fine settimana non siamo riusciti ad essere competitivi come avremmo voluto. In gara ho dato il massimo, sono partito bene ma dopo alcuni contatti alla curva 3 mi sono ritrovato ultimo. Ho recuperato qualche posizione ma non era facile superare, ho cercato di arrivare al traguardo senza commettere errori. Questo tracciato era uno dei più difficili per noi – ha concluso Aleix Espargarò -, contiamo di essere più efficaci già a Silverstone”.

Non è arrivato un bel regalo di compleanno per Andrea Iannone, che venerdì scorso ha festeggiato il suo 30esimo compleanno nel box. Ultima piazza al GP d’Austria, ma The Maniac sembra soddisfatto dei passi avanti: “Non abbiamo terminato la gara nel migliore dei modi, ma sono contento delle sensazioni che ho avuto in sella nel corso del weekend. Ho guidato al massimo delle possibilità, chiaramente il risultato non è quello che ci aspettavamo. Peccato per il problema negli ultimi giri, perché ero assieme ad Aleix e a Stefan Bradl, avevo il potenziale per prendere qualche punto”.