Pol Espargaro (Foto Luis Gallo/Red Bull)
Pol Espargaro (Foto Luis Gallo/Red Bull)

MotoGP | Pol Espargaro spiega i guai Ktm: “E dove possiamo crescere” (VIDEO)

Ormai alla sua terza stagione in Ktm, Pol Espargaro sta seguendo una tendenza di crescita lenta, ma costante e continua dei risultati: dopo il podio conquistato in chiusura di stagione nel Gran Premio di Valencia 2018, quest’anno è entrato sempre in zona punti, in tutte le gare, brillando anche con un sesto posto a Le Mans. Ma il pilota spagnolo non può certo ritenersi soddisfatto o fermarsi qui: “Puoi sempre andare un po’ più forte. Nessuno può dire di andare abbastanza veloce: il limite lo raggiungi solo quando cadi”, racconta in una video-intervista concessa alla vigilia del weekend di casa del suo marchio, in Austria.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

L’apprendistato della Ktm in MotoGP, per ora, non si è rivelato comunque facile. Nonostante gli ingenti investimenti economici della Casa austriaca, infatti, finora non si è mai dimostrata in grado di poter competere con i costruttori migliori. Il motivo è anche da ricercare in una serie di scelte tecniche complesse e controcorrente: “Il problema di avere un telaio e una sospensione speciale è che nessun altro la usa, quindi non si hanno dati”, spiega Espargaro. “Ma il vantaggio è che tu sei l’unico, quindi se prendi la strada giusta e vai forte, nessuno ti può copiare. Penso che in futuro introdurremo altre novità diverse dagli altri”. Il margine di miglioramento, comunque, resta notevole: “La Ktm si può migliorare un po’ ovunque, così come noi piloti che cresciamo sempre. Ma al momento penso che la parte su cui concentrarsi di più è il motore”.