MotoGP, Quartararo chiede un altro sforzo a Yamaha

0
222
Fabio Quartararo
Fabio Quartararo (Getty Images)

MotoGP, Quartararo chiede un altro sforzo a Yamaha

In Austria Fabio Quartararo ha conquistato il suo terzo podio in undici gare, dopo aver guidato il gruppo durante i primi cinque giri a causa dell’errore commesso da Marc Márquez e Andrea Dovizioso in curva 3.

Sebbene Quartararo avesse alle spalle il suo idolo Valentino Rossi, il ventenne non si è fatto mettere sotto pressione ed è salito sul gradino più basso del podio, davanti a Rossi e Maverick Viñales. “Onestamente non avevo intenzione di salire sul podio, è qualcosa che non avevamo nemmeno pensato”, ha confessato Fabio ai microfoni di DAZN dopo la gara. “Quando me ne sono andato e ho visto che ho fatto una buona partenza, mi sono piazzato terzo e Dovi e Marc sono andati un po’ lunghi, sono riuscito a ottenere il primo posto. Ho fatto qualche giro in avanti, anche perché siamo usciti con la gomma morbida e sapevamo che alla fine della gara sarei morto”.

Alla domanda sulla pressione di lasciarsi alle spalle Valentino Rossi, Fabio Quartararo ha ricordato che in passato, quando correva la CEV Moto3, era solito gestire bene le gare quando fuggiva dai suoi avversari: “Penso che in passato, quando ero al CEV, avevo già avuto esperienze del genere, ma ehi, non sono mai stato con Valentino alle spalle (ride). Sono molto felice, quando ho visto +0.7 non ho sentito alcuna pressione, 0,7, 0.9, un secondo… quando ho visto un secondo ero più calmo, ma sì, ci siamo riusciti molto bene”.

Nel test di Brno, Fabio ha ricevuto il suo primo importante aggiornamento dell’anno: la forcella Ohlins in fibra di carbonio utilizzata dal team Monster Yamaha dallo scorso anno. Alla domanda se si aspetta un miglioramento a livello di motore entro la fine dell’anno, il francese dice “incrociamo le dita per quello, spero di avere qualcosa, ma in ogni caso Yamaha ci offre una moto molto competitiva, abbiamo avuto l’aggiornamento delle sospensioni e negli ultimi tre giri ho avuto un’ottima sensazione alla fine”. Alla fine del GP d’Austria Fabio Quartararo ha raggiunto Jack Miller in classifica generale al settimo posto, diventando il miglior pilota indipendente della MotoGP con 92 punti. Davanti a soli 10 e 11 punti, rispettivamente Maverick Viñales (6°) e Valentino Rossi (5°). L’obiettivo sorpasso sui colleghi factory non è impossibile.