Giorgia Soriano
Giorgia Soriano (foto dal web)

Giorgia Soriano, la ragazza di soli 18 anni investita mentre era in bici da una vicina di casa a Bari, è morta in ospedale dopo due giorni di agonia.

Non ce l’ha fatta Giorgia Soriano, la ragazza di soli 18 anni che giovedì 8 agosto era stata investita da un’automobile. Secondo una prima ricostruzione la giovane 18enne stava rientrando a casa in sella alla sua bici, quando per cause ancora in fase d’accertamento, una vettura l’ha travolta e sbalzata a terra a Bari nel quartiere Santo Spirito. Giorgia è stata immediatamente soccorsa dal personale medico del 118 che l’ha trasportata in gravissime condizioni in ospedale, dove dopo due giorni di agonia nella giornata di ieri è deceduta per le gravi lesioni riportate nell’incidente.

Bari, morta la giovane ragazza investita da una vicina di casa

Il cuore della giovane Giorgia Soriano ha smesso di battere nella tarda serata di ieri, sabato 10 agosto. I medici dell’ospedale di Bari hanno dichiarato la morte cerebrale della ragazza 18enne che era stata investita da un’auto, alla cui guida vi era la vicina di casa, giovedì 8 agosto. Giorgia, secondo quanto ricostruito sino ad ora dagli inquirenti e riportato dalla redazione di Tgcom24, stava rientrando a casa nel quartiere Santo Spirito del capoluogo pugliese in bici quando è stata travolta dalla vettura che procedeva nella stessa direzione in via Speranza. La ragazza sbalzata dalla bici ha battuto violentemente la testa ed è stata soccorsa dagli operatori sanitari del 118 giunti sul posto che l’hanno trasportata in ospedale, dove è arrivata in gravissime condizioni. Sottoposta ad un delicato intervento chirurgico, la giovane è stata ricoverata nel reparto di rianimazione in coma cerebrale, ma ieri le sue condizioni sono precipitate ed è deceduta. Come riportato da Tgcom24, i genitori hanno acconsentito alla donazione degli organi. Una madre su Facebook ha lanciato un appello in un post indirizzato alla pagina Facebook del sindaco di Bari Antonio Decaro scrivendo: “Salve Sindaco, la giovane vita di una ragazza diciassettenne in bicicletta, è stata appena falciata dalla velocità e l’utilizzo alla guida del cellulare da parte di un’automobilista. È accaduto in via Francesco Speranza tra Palese e Santo Spirito. Da residente e mamma di un ragazzo che ogni giorno percorre in bici quel tratto di strada, le chiedo di provvedere con bande rumorose o dossi che facciano rallentare le auto, abituate a sfrecciare. Grazie“.

Leggi anche —> Incubo per una coppia di fidanzati: avviene tutto sotto gli occhi di lui