razgatlioglu lowes superbike
Toprak Razgatlioglu e Alex Lowes (Getty Images)

Il campionato mondiale Superbike 2019 è in pausa e ritornerà solamente a settembre col round di Portimao (Portogallo). Ma questi sono giorni molto caldi per quanto riguarda il mercato piloti in ottica 2020.

Al momento gli unici sicuri di una sella sono Jonathan Rea in Kawasaki e Chaz Davies in Ducati. Entrambi avevano firmato un contratto biennale l’anno scorso, quindi sono a posto. Possono esserci tanti cambiamenti, uno che appare ormai certo è il passaggio di Alvaro Bautista da Ducati a Honda. Il pilota spagnolo non ha trovato l’accordo con la casa di Borgo Panigale e, salvo sorprese, sposerà il nuovo progetto WorldSBK targato Tokio.

Superbike 2020: Razgatlioglu verso Yamaha: quale futuro per Lowes?

Un altro trasferimento che viene dato quasi per certo è quello di Toprak Razgatlioglu dal team Puccetti Kawasaki a quello Pata Yamaha. Dopo non essere stato schierato neanche per un giro nell’ultima 8 Ore di Suzuka, il pilota turco e il suo manager-mentore Kenan Sofuoglu si sono arrabbiati con la casa di Akashi e sembrano in procinto di firmare con quella di Iwata.

Secondo i colleghi di Speedweek, l’accordo è stato raggiunto e Razgatlioglu affiancherà Michael van der Mark. L’olandese verrà confermato, dunque a fare posto al nuovo arrivo sarà Alex Lowes. I miglioramenti fatti nel 2019 dal pilota nato a Lincoln non sono stati sufficienti, evidentemente. Salvo sorprese, il suo futuro sarà in un’altra squadra. E le opzioni non gli mancano nella griglia Superbike. Il suo manager Neil Hodgson (campione WorldSBK 2003 su Ducati) è al lavoro.

Lowes potrebbe rimanere in sella ad una Yamaha R1, spostandosi nel team Ten Kate che nel 2020 avrà due moto e una la vorrebbe affidare nuovamente a Loris Baz. L’altro posto è decisamente ambito, come lo è quello in BMW al fianco di Tom Sykes. Il campione del mondo SBK 2013 è praticamente certo di rinnovare il contratto, ma lo stesso non si può dire del suo compagno Markus Reiterberger. La S1000RR è in costante crescita e fa gola per l’anno prossimo.

Un’altra idea potrebbe essere quella di sostituire Razgatlioglu nel team Puccetti Kawasaki, che però sembra più orientato verso Eugene Laverty. Da capire le mosse di Honda per affiancare Bautista e anche quelle riguardanti le squadre private che corrono con moto Ducati. Insomma, per Lowes ci sono molte alternative e tra non molto si capirà qualcosa di più del suo futuro e di quello dei suoi colleghi.