Danilo Petrucci
Danilo Petrucci (Getty Images)

MotoGP, Danilo Petrucci: “Marquez non è un mio problema”

All’inizio dell’ultimo minuto delle qualifiche al Red Bull Ring, Danilo Petrucci è scivolato via con la sua Ducati, non riuscendo ad andare oltre la 12esima piazza in griglia di partenza per domani. Nelle FP3 e FP4 il suo ritmo era piuttosto buono, ma con le temperature alte del pomeriggio ha perso grip in curva. “Ho scelto la gomma anteriore media, ma non ho avuto l’aderenza che avevo previsto. Quando ho rilasciato il freno, la ruota anteriore è scivolata via e mi sono schiantato”.

Danilo Petrucci punta alla top-5

A causa del suo incidente, il pilota della Ducati Factory deve affrontare la gara domenica dalla quarta fila, rinunciando alle possibilità di podio. “La griglia è tutt’altro che buona”, ha proseguito Danilo Petrucci. “Ma questo non può che motivarmi. Raggiungere il podio sarà difficile, ma il mio ritmo dovrebbe essere sufficiente per la top-5”. Marc Marquez ha conquistato la sua 59esima pole position, superando Mick Doohan a quota 58.  “Marc fa un buon lavoro, il suo ritmo è migliore del nostro”, ha elogiato il pilota di Terni.

A nulla è servito provare a rubare qualche segreto al Cabroncito durante le ultime prove libere austriache. “Ho percorso due giri dietro di lui nelle FP4, ma non ero abbastanza veloce e ho ottenuto due o tre decimi di secondo ad ogni giro. Ho provato a stare con lui, ma ne aveva di più. Almeno adesso sappiamo di cosa abbiamo bisogno per la nostra bici e possiamo lavorarci su. Siamo bravi sui freni. Ma Marquez guadagna velocità in curva, il che è impossibile per noi. Nemmeno se usiamo la gomma anteriore dura con la quale la moto è molto stabile in frenata – ha concluso Danilo Petrucci -. Sfortunatamente, Marc non è un mio problema domenica”.