Terremoto
Sismografo (foto dal web)

Tre scosse di terremoto si sono registrate alle prime luci dell’alba, in tre parti distinte dell’Italia: una in Sicilia, una in Basilicata, e dopo qualche minuto in Trentino Alto Adige.

Alba di paura per l’Italia la quale ha tremato da Nord a Sud: una scossa di terremoto di magnitudo 3.2 si è verificata alle 05:35 di oggi, venerdì 9 agosto, tra Lampedusa e Linosa, in provincia di Agrigento, un’altra a Muro Lucano, paese in provincia di Potenza, ed infine una in Vallarsa, in provincia di Trento.

Leggi anche —> Bambina curata per anni per un’anoressia precoce, poi la tremenda diagnosi

Scosse di terremoto da nord a sud: solo tanta paura, nessun danno

Una scossa di magnitudo 3.2 è stata registrata intorno alle 05:35 di oggi, venerdì 9 agosto, tra Lampedusa e Linosa, in provincia di Agrigento, ad una profondità, riporta Fanpage, di 6 chilometri, svegliando parte della Sicilia.

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia avrebbe stimato l’epicentro al largo tra le due isole. Un’altra scossa di magnitudo 3.1 invece si è verificata intorno alle 7.31 ad un chilometro da Muro Lucano, paese in provincia di Potenza, mentre un’altra intorno alle 7.36 di magnitudo 3.4 a 4 chilometri da Vallarsa in provincia di Trento. Quest’ultima è stata avvertita distintamente dagli abitanti della zona i quali, più per paura che per i danni causati – praticamente nulli- hanno allertato i Vigili del Fuoco. La zona al momento risultata frequentata da molti turisti. La scossa è stata avvertita anche sul lago di Garda, il quale dista circa 10 chilometri dall’epicentro, ed a Vicenza e Verona, al confine con il Trentino. In tutti e tre i casi solo tanta paura tra i residenti e i numerosi turisti considerato il periodo; non si ha notizia, riporta Fanpage, di danni a cose o persone. Solo qualche giorno fa, sempre in Sicilia, si era registrata un’altra scossa, con epicentro a Caltabellotta e di magnitudo 3.6, arrivando ad avvertirsi sino a Palermo.

Si tratterebbe, quindi, di un vero e proprio sciame sismico, che fortunatamente però porta con sé scosse di terremoto che superano di poco la magnitudo di 3, non arrecando danni a cose o persone.

Leggi anche —> Crisi di Governo: ripercussioni anche sui mercati italiani