Bambino auto
(foto dal web)

Una donna di 49 anni ed il suo compagno sono accusati di omicidio dopo aver lasciato la figlia disabile di 13 anni in auto sotto il sole cocente per circa cinque ore.

Una bambina disabile di soli 13 anni è morta dopo essere stata lasciata in auto sotto il sole dalla propria madre. È accaduto nella contea di Colleton del South Carolina, negli Stati Uniti, nella mattinata di lunedì 5 agosto. Secondo quanto riportano i media statunitensi e la redazione di Fanpage, la piccola Cristina Pangalangan sarebbe stata lasciata all’interno di un’auto dalla madre, Rita Pangalangan, 49 anni, ed il compagno Larry King, di 41. I due solo dopo ore si sarebbero accorti di quanto accaduto, ma quando hanno raggiunto il veicolo, per la piccola Cristina non c’era più nulla da fare ed ogni tentativo dei soccorsi, arrivati prontamente sul posto, è risultato inutile.

Dimenticano la figlia disabile in auto: madre e compagno accusati di omicidio

Dramma nella contea di Colleton del South Carolina (Stati Uniti), dove una bambina disabile di 13 anni è deceduta lunedì 5 agosto. La piccola Cristina Pangalangan è morta dopo essere stata lasciata in auto sotto il sole cocente per circa cinque ore dalla madre, Rita Pangalangan di 49 anni eletta insegnante dell’anno nel 2014 e dal compagno, Larry King, di 41 anni.  Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti e riportato dalla stampa locale e da Fanpage, la madre della piccola sarebbe giunta nella casa del compagno intorno alle 11 del mattino nella zona di Low Country lasciando la figlia in auto senza accorgersene. Qualche ora dopo i due, rendendosi conto dell’assenza della bambina hanno iniziato a cercarla ritrovandola intorno alle 15 all’interno dell’auto. Sul posto sono subito arrivati i soccorsi, ma purtroppo per Cristina non c’era più nulla da fare e ne è stato constatato il decesso. Intervenuti anche gli agenti della polizia che adesso stanno indagando sul caso per chiarire le dinamiche di quanto accaduto. Come riferito dalla stessa polizia della contea di Colleton, la madre della vittima ed il compagno, accusati dell’omicidio della minore, sono stati trasferiti nel centro di detenzione della contea in attesa di essere ascoltati dalle autorità.

Leggi anche —> Grave incidente sulla provinciale: morto un centauro, due feriti