La F1 allontana il grande pubblico, ma gli introiti crescono

F1 spalti (©Getty Images)

F1 | Il Circus allontana il grande pubblico, ma gli introiti crescono

La massima serie a ruote scoperte è scontata. Non si vedono sorpassi. Le moto sono molto più entusiasmanti. Queste sono le accuse che più di frequente vengono rivolte alla F1, ma ciò nonostante gli incassi della categoria sarebbero tutt’altro che deludenti.

Nella giornata di giovedì l’ente proprietario del Grande Circo Liberty Media ha reso noti i riscontri economici relativi al periodo tra aprile e giugno che hanno evidenziano un aumento dei ricavi di 35 milioni di sterline rispetto allo stesso periodo dell’anno passato.

Nello specifico le 10 scuderie iscritte hanno ottenuto 28 milioni di sterline in più.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Questi risultati promettenti hanno così dato conforto ai finanziatori della serie e alle squadre che hanno visto risalire gli incassi seppur in maniera modesta.

I numeri in realtà sono in salita sin dall’inizio del campionato 2019. Infatti uno dei GP con più incassi è stato il round del Bahrain, si sia disputato nel primo trimestre del calendario, ovvero lo scorso aprile. L’appuntamento sul circuito di A-Sakhir è fruttato 620 milioni di sterline, mentre nel 2018 aveva portato alle casse della F1 585 milioni di sterline. Anche il margine operativo è cresciuto. Si è infatti passati da 14 milioni a 26 milioni di sterline.

Come detto, pure i team hanno potuto respirare maggiormente. Il loro guadagno è passato da 307 milioni a 335 milioni di sterline rispetto allo stesso periodo del mondiale scorso, ossia 28 milioni di sterline in più incamerate.

Le somme in discussione non sono gran cosa, ma indicano tuttavia un andamento confortante considerato che come nel passato campionato tra aprile e giugno si sono disputate sette gare. L’unica differenza è la presenza nel computo del Bahrain al posto dell’Austria che oltre ad essere più ricco in termini di accordo, incassa molto di più con il Paddock Club.
Chiara Rainis