F1 (©Getty Images)

F1 | Nel 2021 Sky lascia il Circus a favore delle RAI?

In realtà, l’indiscrezione che ha cominciato a fare il giro del web italiano in questi giorni non stupisce più di tanto visto che già da quest’anno l’investimento dell’emittente di Rupert Murdoch per quanto riguarda la F1 è stato drasticamente ridotto. Dal 2021 o forse già dal 2020 Sky potrebbe rinunciare alla massima serie a ruote scoperte e passare di nuovo i diritti alla RAI.

Secondo quanto riportato da F1sport.it la ragione del possibile taglio al Circus starebbe nella mancanza di ricavi. In pratica, complice anche la crisi economica, il prodotto starebbe continuando ad essere fruito da “quattro appassionati” interessati a seguire una copertura completa e di tante ore del weekend di gara, mentre la maggior parte del pubblico  si sarebbe organizzato diversamente pur di non sborsare quasi 500 euro annui per assistere ad uno spettacolo che in fin dei conti propina ogni domenica o quasi lo stesso esito.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Raggiunta dalle voci di corridoio del probabile taglio da parte del colosso a pagamento, la tv di stato si sarebbe subito fatta viva con Liberty Media per chiedere delucidazioni su un suo ritorno in pompa magna come era stato fino al 2017. Ovviamente la buona volontà da sola non basta. Bisogna anche trovare le risorse. Per questo, in occasione del GP di Monza del prossimo settembre sarebbe stata organizzata una riunione tra l’attuale CEO dell’ente proprietario della F1 Chase Carey e una delegazione della RAI.

Sollecitata in questo senso anche da Lewis Hamilton che ha ricordato come lo sport dovrebbe essere a portata di tutte le tasche e per tutti, anche Liberty avrebbe ultimamente preso in esame l’opportunità di invertire la tendenza e anziché continuare a chiudere accordi con chi obbliga a sborsare denaro per guardare, aprire a chi offre il servizio gratis.

Chiara Rainis