Patente B: come cambiano le direttive sul foglio rosa

Patente di guida

Patente B: come cambiano le direttive sul foglio rosa

Buone notizie per chi deve conseguire la patente B di guida. Il foglio rosa, il documento che autorizza a fare pratica su strada nella guida di un mezzo dopo aver superato l’esame di teoria (purché in compagnia di un possessore della patente di guida con determinati requisiti) avrà una durata maggiore.

Finora il foglio rosa aveva una validità di sei mesi, entro i quali effettuare anche la prova pratica e ottenere quindi la patente. Dal momento che questo periodo di sei mesi si sta rivelando troppo breve, anche a causa dei ritardi della Motorizzazione, molti candidati si sono ritrovati in condizione di arrivare alla scadenza del foglio rosa senza essere riusciti a conseguire la patente di guida, con il risultato di dover addirittura ripetere l’esame teorico per ottenere un nuovo documento.

Da oggi la Motorizzazione stabilisce la possibilità di richiedere la proroga per il tempo necessario a sottoporsi all’esame di pratica senza essere obbligati a tornare dal medico per farsi rilasciare il relativo foglio di idoneità. A richiedere la proroga possono essere tutti coloro che non hanno ancora sostenuto la prova pratica e chi ha fallito una o entrambe le prove di guida previste nei sei mesi di durata del foglio rosa.

Testo alla mano, scopriamo che la nuova procedura è stata definita “domanda di riporto” e può essere presentata nello stesso ufficio dove è stato rilasciato il foglio rosa, non prima del giorno successivo ed entro il secondo mese dalla data di scadenza del foglio rosa precedente. Si tratta di un provvedimento momentaneo, dal momento che il nuovo Codice della Strada prevederà l’estensione di validità del foglio rosa fino a 12 mesi, in linea con quanto avviene in Europa.